MARTEDÌ , 25 luglio 2017
Flash News 24
Flash
ECCELLENZE DELL'HINTERLAND
La storia di Leonardo Abbate: da Giugliano alla vetta delle classifiche dance mondiali
La lunga carriera del dj cresciuto nell'hinterland napoletano prima di farsi strada tra Londra ed Hollywood. Numerose le sue collaborazioni con star come Madonna, Roger Sanchez e David Morales
di Guido Pianese

GIUGLIANO. Da Giugliano al tetto del mondo: questa la storia di Leonardo Abbate, DJ, music producer e remixer con un'esperienza lunga quasi 25 anni, che gli ha aperto le porte dei locali più famosi della movida internazionale. Nato a Giugliano, classe '75, comincia la sua carriera a poco meno di 15 anni, esibendosi nelle classiche feste in casa, e a soli 16 anni, grazie alla sua costanza e dedizione, venne scoperto da Massimo Bove, all’epoca dj resident di uno dei più’ celebri locali del sud Italia: Alter Ego My Toy, dove venne proposto come secondo dj. L’anno successivo non solo continua la sua esperienza al My Toy, ma cominciò ad attirare l’attenzione di altri locali di Napoli, e nello stesso periodo inizia anche la sua carriera di promoter organizzando serate pomeridiane per minorenni, con l’esclusione assoluta di vendita di alcolici ed un rafforzato controllo all’interno del locale, guadagnandosi per questo, un’intervista a piena pagina sul quotidiano nazionale "La Repubblica". L’amore per la musica, porta Leonardo a scoprire la passione anche per la radio, all’epoca gestiva un programma con amici di classe per una piccola emittente parrocchiale, ma appena compiuta la maggiore età, entra a far parte di uno dei gruppi radiofonici più’ importanti d’Italia: Kiss Kiss ( all’epoca terza radio a livello nazionale ).

L’attenzione dei promoters e altri locali cresce sempre di più, infatti a metà degli anni 90, comincia la sua avventura con il parco acquatico "Magic World". Alla fine degli anni '90, non sono poche le sue collaborazioni nei club di Milano, Roma, Riccione e Catania. Il gusto musicale ed il talento di Leonardo lo porteranno a suonare non solo per locali ma anche per eventi privati e mondani molto prestigiosi, come la famosa sfilata di Piazza di Spagna e molte serate organizzate dalla Rai.

All’inizio del 2000, dopo un suo primo viaggio di piacere a Londra, Leonardo resta affascinato dalla naturalezza della "club scene" della capitale britannica, così, essendo nei suoi programmi futuri l’apertura di una propria etichetta musicale, decide di andare a trascorrere un periodo facendo una internship per un'etichetta discografica molto prestigiosa: La Joss House.

I primi tempi non sono facili, Londra e’ una delle capitali della musica dance mondiale, e deve fare i conti con tanta concorrenza, ma dopo solo pochi mesi, il suo talento viene scoperto da una leggenda della musica house: Robert Owens, col quale produce uno dei suoi primi dischi sotto il nome di: Smoothly Rude, e nello stesso periodo diventa anche Dj resident del leggendario club: Ministry of Sound, che ha reso famosi gran parte dei DJ House mondiali.

Manterrà il ruolo di dj nel famoso locale per tutta il suo periodo a Londra, tant’è vero che, lo scorso anno, in occasione del 25mo anniversario del locale, su una delle pareti della struttura, sono stati elencati i nomi dei principali dj che hanno fatto parte del programmazione del locale, incluso Leonardo ovviamente.

Il successo ottenuto nel Regno Unito, convince Abbate a rimanere a Londra per oltre 6 anni, nel frattempo, insieme ad un altro caro amico e collega: Micky Galliano, fonda un gruppo di produzione musicale: Glovibes , e da li parte un’altro capitolo della sua storia. La collaborazione non dura molto, ma lui mantiene lo pseudonimo del gruppo, che significa molto per il suo trascorso artistico. Le sue produzioni non tardano a farsi spazio nei dj set di fama internazionale, nel 2007 una tra le prime produzioni: Cod Liver Oil, e’ stato il disco in vinile più’ venduto nei negozi di Londra, da li nascono svariate collaborazioni, e altrettanti successi che portano Leonardo a suonare in gran parte dei locali più famosi e città non solo inel Regno Unito ma in tutta Europa: da Ibiza a Berlino, Zurigo, Colonia, Monaco, Barcellona, Madrid, Milano, e molte altre.

Ma il gusto di Leonardo, affascina anche qui,non solo le platee di dance club, ma anche di locali ed eventi privati di celebrity, infatti e’ spesso chiamato a suonare per eventi privati di artisti e personaggi famosi come: Madonna, Elthon John, David Beckam, Dolce e Gabbana, Missoni etc. e inoltre diventa l’organizzatore musicale di eventi di after party per eventi internazionali come i Bafta ( gli Oscar del cinema inglese ).

Nel 2010 Leonardo decide di partire alla volta della California, dove, dopo aver visitato la bellissima San Francisco, e arrivato a Los Angeles per una vacanza - lavoro, non rimane subito colpito dalla città degli angeli, ma durante una serata, grazie di nuovo al suo talento viene avvicinato da numerosi artisti locali, che gli propongono delle collaborazioni. Leonardo, avendo la passione anche per il cinema, non si lascia sfuggire l’occasione e decide di trascorrere un periodi di prova nella capitale nel cinema mondiale: Hollywood.

Come sempre gli inizi in una nuova e completamente diversa realtà’ non sono facili, ma nel giro di un annetto le cose cambiano, Leonardo non solo comincia a lavorare per alcuni dei locali più’ importanti della città ma le sue collaborazioni discografiche diventano sempre più’ importanti. La collaborazione con Anastacia, e da li anche le sue altre produzioni personali, gli permetteranno di riscuotere sempre piu’ successo, ed infatti quasi tutti i dischi entrano nelle classifiche di musica dance (con anche 4 top ten ) e trova il supporto di numerosi DJ di fama mondiale del calibro di Roger Sanchez, David Morales, Frankie Knuckles, e molti altri dei suoi artisti preferiti.

Le serate per le celebrità’ aumentano, e infatti fanno parte della sua collezione artisti come: Jennifer Lopez, Kim Kardashian, Queen Latifah, Zoe Saldana, Britney Spears, e tanti altri, e mentre girando numerose città americane per i suoi live shows: da New York a San Francisco, Las Vegas, Miami, San Diego, e tante altre cominciano ad arrivare richieste di collaborazioni per artisti pop, ed il 2015 infatti vede Leonardo chiamato a remixare brani per Lady Gaga, Olivia Newton John, Paris Hiton e ben 2 pezzi per Madonna. Il 2016 comincia ancora meglio, uno dei suoi brani scritto e prodotto da lui, One By One, e cantati dall’artista inglese (ma di origini italiane) Luciana, viene preso come colonna sonora di un famoso telefilm americano: Shameless, e lo stesso brano nel febbraio 2016, entra nella classifica americana Billboard, consegnando a Leonardo il titolo di primo napoletano ad essere entrano nella classifica dance americana.

26/02/2016
Inserisci un commento utilizzando l'account di InterNapoli.it
Nome Utente
Password
 
 
Più Letti

Dal 2000 è il primo quotidiano on-line dell'area nord di Napoli, fondato da Aniello Di Nardo
a cura di:

Edizione N.206 Anno 14
MARTEDÌ , 25 luglio 2017
Registrazione al Tribunale di Napoli Nr.98 del 26/10/2004
Direttore responsabile: Sergio Pacilio
Contatti:
Via San Francesco a Patria, 47 (1° Piano)
80014 - Giugliano in Campania (NA)
Tel./Fax. (clicca qui)
E-mail: redazione@internapoli.it
Facebook
Twitter
iOS App
Android App
Google Plus
Flipboard
YouTube