GIOVEDÌ , 23 febbraio 2017
Flash News 24
Flash
I FATTI PIU' SALIENTI DELL'ANNO
IL 2016 A VILLARICCA. Decapitato il clan Ferrara, Punzo primo sindaco donna e la tragedia di Sisina
di Alessandro Caracciolo

VILLARICCA. Il duemilasedici è stato soprattutto l’anno della politica e degli arresti eccellenti degli esponenti del clan Ferrara. A succedere a Francesco Gaudieri alla carica di primo cittadino, è stata Maria Rosaria Punzo. Pesanti condanne sono arrivate per la cosca egemone di fatto decapitata con la prigionia del boss Domenico Ferrara.

GENNAIO

È il mese in cui le forze politiche hanno cominciato ad organizzarsi per le elezioni comunali. Il centrosinistra mostra le prime crepe, infatti, Giovanni Granata vuole concorrere per la candidatura ma è ostacolato dal consigliere regionale Lello Topo. Intanto al sindaco uscente Francesco Gaudieri non viene ancora chiesta la ricandidatura e si comincia a parlare di primarie. Anche il centrodestra avvia timidamente il ricompattamento ma l’indisponibilità di Francesco Guarino a concorrere non unisce il fronte.

FEBBRAIO

Si apre con l’incendio dell’abitazione fiamme dell'ex consigliere comunale di centrodestra. Il diciotto sera vengono arrestati il boss Domenico Ferrara ed altri 6 membri della cosca: l’accusa è di estorsione con metodo mafioso. A fine mese viene riscontrato un caso di Tigna nella scuola Italo Calvino di via Bologna.

MARZO

Giovanni Granata rompe gli indugi e si candida a sindaco, anche il Movimento Cinque Stelle comincia a muoversi per organizzare la lista, tra i promotori c'è Luigi Nave. Pochi giorno dopo Maria Rosaria Punzo viene scelta per guidare il Pd alle elezioni, mentre il centrodestra non riesce a trovare una guida dopo il tramonto della candidatura di Francesco Maisto. Gaudieri esce di scena. Si torna a parlare di Cava Riconta dopo l’esplosione di un pozzetto d’estrazione del percolato. Alessia Napolano, Gabriele e Francesco Caulo, della società Polisportiva Canguro, si sono laureati campioni d’Italia nella competizione tricolore.

APRILE

Le forze politiche cominciano a scegliere gli schieramenti: la lista Adesso Villaricca e Francesco Mastrantuono si schierano con la Punzo. Luigi Sarracino annuncia la candidatura a sindaco con una lista civica, mentre Luigi Nave è scelto come portavoce del Movimento Cinque Stelle. Michele Cimmino, la lista Verdi e Azione Popolare appoggiano la Punzo. Il centrodestra perde il simbolo di Forza Italia e la lista ApertaMente decide di sostenere la prima candidata a sindaco. Grande impatto sull’opinione pubblica ha avuto l’aggressione a Luigi Liccardo, parroco della Chiesa Santa Maria di Costantinopoli a Cappella Cangiani a Napoli. Altro colpo al Clan Ferrara con l’arresto di Vincenzo D’Anania, cognato di Mimmo ‘O Muccuso.

MAGGIO

Il segretario comunale Franco Natale boccia gli straordinari pagati alla Polizia Municipale. Dopo la mancata candidatura il sindaco Gaudieri rilascia un’intervista in cui denuncia di "aver pagato lo scotto della sua autonomia dalla politica", questo provoca l’appoggio elettorale di Raffaele Cacciapuoti a Giovanni Granata. Spunta Vincenzo De Rosa come quinta aspirante fascia tricolore. Alla consegna delle liste si contano 324 candidati, inevitabili gli episodi di manifesto selvaggio. Diversi gli episodi della cronaca. La Guardia di Finanza sequestra il “tesoro” di Domenico Cacciapuoti, sottratti 11 immobili ed 1 terreno ubicati a Villaricca, 1 autoveicolo, 1 società immobiliare con sede nel medesimo Comune e nr. 5 rapporti bancari, per un valore complessivo di oltre 6.000.000 di Euro. La città rimane con il fiato in sospeso per un incidente del giovane A.D.V avvenuto sul Ponte di Surriento, ben più tragica la sorte di un 40enne suicidatosi con un colpo di pistola al quartiere Sant’Aniello.

GIUGNO

Maria Rosaria Punzo viene eletta sindaco di Villaricca al primo turno, il verdetto poche ore. In consiglio entra per la prima volta il Movimento Cinque Stelle rappresentato da Luigi Nave e Rosario Albano, non raggiungono la quota necessaria dei voti Sarracino e De Rosa che denunciano brogli. Il coordinatore regionale Armando Cesaro accusa Guarino di aver tradito il centrodestra alle elezioni. Parte la costruzione della rotonda all’incrocio della strada di “Candida”.

LUGLIO

Viene defenestrato Franco Natale che ricopriva il ruolo di segretario generale. Il sindaco Punzo vara la sua prima giunta, pochi giorni dopo, nel primo consiglio comunale, viene eletto come presidente Giuliano Arabia. Nella stessa seduta la prima cittadina annuncia l’idea di far nascere un impianto di compostaggio a Villaricca Due. Licenza sospesa per alcuni bar di Villaricca, alla base della decisione c’è il riscontro della frequentazione di pregiudicati. Ennesimo sequestro per il fruttivendolo Bibì sulla Circumvallazione Esterna.

AGOSTO

Michele Ronza è il nuovo segretario generale, torna a Villaricca dopo l’esperienza con Lello Topo. Scontro in consiglio tra maggioranza e opposizione, quest’ultima accusa l’amministrazione di aver introdotto la tassa sulla “morte”. Colpo di scena per uno dei sette imputati nel processo a carico del boss Mimì Ferrara di Villaricca e altri sei fedelissimi finiti in manette lo scorso febbraio per estorsione nei confronti di un imprenditore-avvocato di Villaricca. Il tribunale del Riesame di Napoli concede gli arresti domiciliari a Giuseppe Ruocco. Grave incidente sulla Circumvallazione, donna si schianta con l'auto e perde conoscenza.

SETTEMBRE

Campionato Mondiale del Pizzaiuolo, tra i campioni anche Giovanni Pernice di 'Fatte 'na pizza' a Villaricca. Scatta l’allarme igienico-ambientale alla Calvino, ritrovato un topo morto fuori scuola. Disposto lo sgombero di immobili comunali al Corso Italia. L’amministrazione comunale lavora al Giglio insieme al Comitato Arcobaleno

OTTOBRE

Dopo il clamore mediatico, le proteste delle opposizioni e dei cittadini viene scongiurata l’ipotesi di un nuovo impianto di compostaggio nella periferia. Sarà battaglia legale tra il Comune di Villaricca e la Città Metropolitana. Al centro della contesa la mancata costruzione del Parco Urbano di via Bologna, l’ex Provincia ha chiesto la restituzione di 3 milioni di euro ma l’ente di corso Vittorio Emanuele è fermamente contrario. Chiesti 45 anni di carcere per il boss Mimì e sei presunti affiliati del clan Ferrara, l’accusa è di racket.

NOVEMBRE

Una rapina finisce nel sangue a Villaricca, Teresa Castellone viene ritrovata a casa strangolata dai banditi. Stangata al clan Ferrara, il boss Mimì e 6 affiliati incassano in totale 35 anni di carcere per racket. Vandali in azione nell'istituto Italo Calvino di via Bologna a Villaricca 2. Un commerciante perde i soldi in banca e dà di matto e aggredisce i militari al grido: "Votate no al referendum". I consiglieri di maggioranza e d’opposizione si 'dividono' gli scrutatori per il refendum costituzionale, M5S si astiene. Francesco Galdiero conquista l’oro al campionato italiano di Para-Taekwondo.

DICEMBRE

Dopo la rapina con fucili al bar Sanremo, si scatena la caccia alla banda della '500'. Città sotto choc per il suicidio del carabiniere Giuseppe Granata. Cambia la gestione dei rifiuti, l’opposizione accusa: “I cittadini pagheranno di più”. Viene ritrovato un asinello abbandonato tra i rifiuti.

27/12/2016
Inserisci un commento utilizzando l'account di InterNapoli.it
Nome Utente
Password
 
 
Più Letti

Dal 2000 è il primo quotidiano on-line dell'area nord di Napoli, fondato da Aniello Di Nardo
a cura di:

Edizione N.54 Anno 14
GIOVEDÌ , 23 febbraio 2017
Registrazione al Tribunale di Napoli Nr.98 del 26/10/2004
Direttore responsabile: Sergio Pacilio
Contatti:
Via San Francesco a Patria, 47 (1° Piano)
80014 - Giugliano in Campania (NA)
Tel./Fax. (clicca qui)
E-mail: redazione@internapoli.it
Facebook
Twitter
iOS App
Android App
Google Plus
Flipboard
YouTube