MARTEDÌ , 12 dicembre 2017
Flash News 24
Flash
POLITICA
Giugliano. Riorganizzazione uffici comunali, è scontro tra maggioranza ed opposizione
di Mario Rispetto

GIUGLIANO. L'inchiesta assenteismo che ha visto coinvolti una sessantina di dipendenti comunali, tra sospesi ed indagati, ha dato un ulteriore colpo ad una macchina amministrativa già sottodimensionata per le reali esigenze dell'utenza. E' di ieri l'ordinanza emanata dal sindaco Antonio Poziello che ha disposto, dal 6 febbraio, la chiusura della sede distaccata dell'Anagrafe in via Colonne. Resteranno aperte le sedi del corso Campano e di via Lago Patria. Sebbene non si abbiano ancora conferme, resta in piedi l'indiscrezione secondo cui verrà chiuso il piantone della Municipale a Lago Patria, ma la fascia costiera non resterà sguarnita perché resterà la pattuglia.


Quest'ultima ipotesi ha mandato su tutte le furie i residenti del litorale, scatenando un vero e proprio dibattito sul web. Sul caso è inizialmente intervenuto il consigliere del Movimento 5 Stelle Vincenzo Risso che sulla propria pagina facebook ha scritto: "Ecco, sospenderanno/chiuderanno i vigili urbani sulla fascia costiera a causa delle difficoltà dovute dopo l'inchiesta assenteismo. Per ogni cosa siamo i primi a pagare, i servizi in fascia costiera sono sempre i primi ad essere soppressi sia se si tratta di emergenze sia se si tratta di semplice feste di paese, infatti ogni qualvolta c'erano feste al centro spostavano i vigili al centro lasciando il litorale scoperto. E' impensabile e vergognoso che un'area vasta come il litorale, dove c'è già carenza di carabinieri e polizia, il sindaco come prima soluzione pensa di chiudere il distaccamento di Lago Patria. E' palese ormai che la considerazione verso questa parte del territorio di Giugliano è sempre più superficiale se non addirittura inesistente".

"Il sindaco, probabilmente per la prima volta in due anni, ha informato anche noi della minoranza prima che un atto venisse adottato. Si tratta di soluzioni tampone - afferma il capogruppo PD Nicola Pirozzi - che risponde esclusivamente all'emergenza sul personale. Non so se eliminare il piantone della Municipale dalla fascia costiera sia la soluzione migliore: di certo va a colpire una parte della città già in sofferenza".

Queste, invece, le dichiarazioni di Alfonso Sequino: "Sicuramente dei provvedimenti andavano presi a seguito della sospensione di alcuni impiegati, ma amministrare richiede una visione più completa della città. È semplice penalizzare le periferie o ridurre i servizi in zona costiera. Troppo spesso - continua Sequino - dimentichiamo che Giugliano è 94 chilometri quadrati e non tutti hanno la possibilità di raggiungere il centro anche perché mal collegato anche con i trasporti locali. Sarebbe stato più giusto un riordino della macchina comunale attuando un reimpiego del personale per i settori di maggiore interesse in questo momento storico. Abbiamo molti impiegati impegnati in servizi non prioritari che potrebbero supplire, anche temporaneamente, i colleghi sospesi. È una questione di priorità e la politica, non che i dirigenti, devono avere la capacità di affrontarle in modo razionale. La gestione delle Risorse Umane deve essere in capo a persone non solo capaci ma anche in grado di guardare oltre la punta del proprio naso. Le emergenze vanno affrontate con criterio altrimenti generano ulteriori disservizi. È comprensibile intervenire d'urgenza ma sicuramente sarebbe politicamente più intelligente potenziare i settori con maggiore richiesta".

Su alcuni dichiarazioni dell'opposizione, considerate "troppo forti e volte ad aizzare un clima di tensione", è intervenuto il capogruppo Gennaro Di Gennaro: "La vicenda giudiziaria che ha visto coinvolti alcuni nostri impiegati comunali sta creando delle criticità per garantire i servizi ai cittadini. Leggo, però, dichiarazioni inopportune in questo momento. C'è bisogno di un grande senso di responsabilità, più che di chiacchiere. Le illazioni lasciamole stare, cerchiamo di lavorare insieme, maggioranza ed opposizione, per risolvere i problemi della nostra Giugliano".

"La fascia costiera non sarà di certo abbandonata - spiega il capogruppo di 'Poziello Sindaco' Pasquale Casoria -. Nel caso in cui sarebbe temporaneamente chiuso il piantone, ci sarà sempre la pattuglia dei vigili a presidiare il territorio. E' una soluzione che si è presa in considerazione, ma non c'è ancora nulla di ufficiale. Non c'è differenza tra centro e fascia costiera, Giugliano è una sola".

02/02/2017
Inserisci un commento utilizzando l'account di InterNapoli.it
Nome Utente
Password
 
 
Più Letti

Dal 2000 è il primo quotidiano on-line dell'area nord di Napoli, fondato da Aniello Di Nardo
a cura di:

Edizione N.346 Anno 14
MARTEDÌ , 12 dicembre 2017
Registrazione al Tribunale di Napoli Nr.98 del 26/10/2004
Direttore responsabile: Sergio Pacilio
Contatti:
Via San Francesco a Patria, 47 (1° Piano)
80014 - Giugliano in Campania (NA)
Tel./Fax. (clicca qui)
E-mail: redazione@internapoli.it
Facebook
Twitter
iOS App
Android App
Google Plus
Flipboard
YouTube