SABATO , 24 giugno 2017
Flash News 24
Flash
CRONACA
Gli Orlando-Nuvoletta alla sbarra, le FOTO degli arrestati. E' caccia al super latitante dei Carrisi
di Antonio Mangione

MARANO. E' Antonio Orlando - secondo gli investigatori - la mente ed il braccio del nuovo clan che aveva spodestato i Polverino-Nuvoletta a Marano. Orlando, latitante dal 2003, già condannato per appartenenza al gruppo camorristico dei Nuvoletta, è ritenuto il capo dell'organizzazione dei 'Carrisi' che, scalzando i residui affiliati dei gruppi Polverino e Nuvoletta e/ o assemblandoli nei loro organigrammi, si sono impadroniti del territorio di Marano, Quarto e comuni limitrofi - divenendone egemoni criminali e governandone le illecite attività. Orlando, negli anni Novanta, veniva subito dopo a Lorenzo e Angelo Nuvoletta, capi del clan allora egemone in città. Tonino 'Carrisi' era cugino dei Nuvoletta, fu allontanato dal vertice dopo che sposò una Maisto di Giugliano. Gli Orlando, nel corso degli anni, hanno svestito i panni dell'ala militare del clan e sono diventati la faccia pulita, riciclando i soldi all'estero, soprattutto in Spagn, attraverso grossi investimenti in attività commerciali ed immobiliari.

Le investigazioni hanno infatti permesso di monitorare l'evoluzione degli "Orlando" strutturato su diversi livelli: un primo livello, composto dal nucleo storico della famiglia Orlando e precisamente i fratelli ORLANDO Gaetano, Raffaele ed il latitante ORLANDO Antonio che, grazie al loro riconosciuto spessore criminale, attraverso una fitta rete di incontri ed accordi, orientano il ruolo di organizzatori dei nipoti;
un secondo livello, composto da LUBRANO Armando, diretta espressione dello zio Antonio"mazzolino" capo del clan; LUBRANO Raffaele, NUVOLETTA Lorenzo, espressione del clan "Nuvoletta"; ORLANDO Angelo"o malomm", portavoce, coordinatore e responsabile delle attività del clan;
un terzo livello, composto dai vari responsabili di "zona" e \ o delle singole piazze di spaccio, da cui dipendono vari affiliati di livello esecutivo - "guaglioni", composto da SARAPPO Gennaro sul territorio di Quarto; LUBRANO Raffaele sul territorio di Calvizzano; CARBONE Celeste per il controllo della sicurezza delle aree "sensibili" del clan;
un quarto livello composto dagli affiliati con ruolo esecutivo.
Di estremo rilievo ai fini associativi sono anche i riscontrati connubi fra camorra e imprenditoria e le alleanze/contrasti con la frangia residua del clan "Polverino", numerosi esponenti del quale risultano transitati nelle file degli Orlando. Totale la copertura estorsiva sul territorio - pizzo imposto anche a lavori di mera ristrutturazione effettuati da privati - oltre che a tutti gli esercizi commerciali ed agli imprenditori di rilievo sul territorio convocati e minacciati pesantemente. 11 gruppo innesta elementi Nuvolettiani di spessore - cfr. Nuvoletta Lorenzo - figlio di Ciro - ucciso in un agguato a Poggio Vallesana - e i fratelli SARAPPO Gennaro e SARAPPO Mario, genero di D'ANANIA Gennaro.

18/04/2017
Inserisci un commento utilizzando l'account di InterNapoli.it
Nome Utente
Password
 
 
Più Letti

Dal 2000 è il primo quotidiano on-line dell'area nord di Napoli, fondato da Aniello Di Nardo
a cura di:

Edizione N.175 Anno 14
SABATO , 24 giugno 2017
Registrazione al Tribunale di Napoli Nr.98 del 26/10/2004
Direttore responsabile: Sergio Pacilio
Contatti:
Via San Francesco a Patria, 47 (1° Piano)
80014 - Giugliano in Campania (NA)
Tel./Fax. (clicca qui)
E-mail: redazione@internapoli.it
Facebook
Twitter
iOS App
Android App
Google Plus
Flipboard
YouTube