VENERDÌ , 22 settembre 2017
Flash News 24
Flash
LA NUOVA CAMORRA
Bombe, sparatorie e conflitti a fuoco a Sant'Antimo: ecco chi vuole mettere le mani sulla città
di REDAZIONE

SANT'ANTIMO. Sant'Antimo vive un terremoto camorristico di dimensioni enormi. all'appello mancano soltanto i morti ammazzati, per il resto la mano criminale in queste settimane si vede veramente tutta. Bombe posizionate all'esterno di esercizi commerciali, conflitti a fuoco e raid intimidatori, ma non solo. Nelle ultime 24 ore la malavita ha preso di mira le saracinesche. Prima quella di uno studio fotografico e poi quella di un bar del centro. Probabile, per non dire certo, che a premere il grilletto e ad azionare le bombe siano state le medesime persone, guidate minuziosamente da chi ha in mente di mettere le mani sulla città.
L'egemonia del clan Puca è stata messa fortemente in discussione, in particolar modo nel 2017 e specialmente dopo gli arresti e i pentimenti che hanno 'tagliato' la cosca del minorenne. Proprio quest'ultimo vede sempre più da lontano quella libertà che sembrava essere alle porte. Le rivelazione dei collaboratori di giustizia hanno affossato Pasquale Puca e chi è fuori se ne è reso conto e vuole prendersi il controllo della città.
Sono due le ipotesi maggiormente accreditate ed entrambe vedono protagonisti clan che con Sant'Antimo avevano fino a poche settimane fa poco da spartire. Il clan Marrazzo, egemone a Casandrino ed in parte a Grumo Nevano, potrebbe aver fiutato l'affare ed aver organizzato i raid di queste ultime settimane. La vicinanza territoriale ed i rapporti non certi idilliaci con i Puca, avrebbero mosso le mire espansionistiche dei Marrazzo, ma non solo.
I Pezzella, influenti a Cardito e Frattamaggiore, stanno allargando i propri confini, grazie ai buoni servigi di un fedelissimo della cosca. Dopo Arzano, sarebbe entrata nel mirino dell'uomo di punta dei Pezzella la città di Sant'Antimo, scoperta dopo i decenni di dualismo Verde-Puca e la successiva flessione della cosca del Minorenne.



08/05/2017
Inserisci un commento utilizzando l'account di InterNapoli.it
Nome Utente
Password
 
 
Più Letti

Dal 2000 è il primo quotidiano on-line dell'area nord di Napoli, fondato da Aniello Di Nardo
a cura di:

Edizione N.265 Anno 14
VENERDÌ , 22 settembre 2017
Registrazione al Tribunale di Napoli Nr.98 del 26/10/2004
Direttore responsabile: Sergio Pacilio
Contatti:
Via San Francesco a Patria, 47 (1° Piano)
80014 - Giugliano in Campania (NA)
Tel./Fax. (clicca qui)
E-mail: redazione@internapoli.it
Facebook
Twitter
iOS App
Android App
Google Plus
Flipboard
YouTube