MARTEDÌ , 30 maggio 2017
Flash News 24
Flash
IL RETROSCENA DI CAMORRA
«Gli do 20mila euro e vedo se me la vuole fare buona». Ecco come avvenivano le estorsioni degli Orlando ai danni dei commercianti
di Saverio di Donato

MARANO. In prossimità delle vacanze natalizie, come la consolidata tradizione camorristica insegna, il clan che nel 2015 aveva oramai il controllo del territorio, gli Orlando dei Carrisi, intensifica le proprie condotte intimidatorie al fine di ottenere il pagamento di somme di danaro a titolo estorsivo da parte di imprenditori e commercianti. Come anticipato, dal mese di maggio 2015, i cugini Di Guida sono costretti a confrontarsi con le richieste di incontri da parte, addirittura, del capo clan latitante, Orlando Antonio. Si è anche detto che in questo periodo si assiste all'avvicinamento di uomini di estrazione polveriniana, come Ruggiero Salvatore e Di Maro Angelo, al clan Orlando che oramai ha il controllo dei territori di Marano, Calvizzano, Quarto e zone limitrofe. Di Guida Pasquale che, il 7 luglio 2015 era già stato avvicinato da Salvatore (Ruggiero) mentre era in compagnia del fratello Antonio a bordo dell'auto ambientalizzata in uso al Di Guida Antonio. Non stupisce, dunque, che, in prossimità del Natale 2015, il clan avvicini Pasquale Di Guida per chiedere il regalo per Natale ed ingiunga il versamento di un saldo per un'estorsione già in parte pagata pretendendo, altresì, sull'ultima rata (di 10mila euro) una maggiorazione di ulteriori 10mila euro: «no quelli non… ora che vengono là… se fanno… se fanno casino (incomp.)… (incomp.) Marano… se al massimo… dissi io: al massimo… quando arrivano e vogliono chiarire… gli do gli altri 20 mila euro… e gli dico se me la vuole fare buona… gli dico che per quegli altri là (intende soldi, ndr)… perché può essere che non me la fa buona… però me lo deve dire Salvatore…»

14/05/2017
Inserisci un commento utilizzando l'account di InterNapoli.it
Nome Utente
Password
 
 
Più Letti

Dal 2000 è il primo quotidiano on-line dell'area nord di Napoli, fondato da Aniello Di Nardo
a cura di:

Edizione N.150 Anno 14
MARTEDÌ , 30 maggio 2017
Registrazione al Tribunale di Napoli Nr.98 del 26/10/2004
Direttore responsabile: Sergio Pacilio
Contatti:
Via San Francesco a Patria, 47 (1° Piano)
80014 - Giugliano in Campania (NA)
Tel./Fax. (clicca qui)
E-mail: redazione@internapoli.it
Facebook
Twitter
iOS App
Android App
Google Plus
Flipboard
YouTube