GIOVEDÌ , 29 giugno 2017
Flash News 24
Flash
LA NUOVA CLASSE POLITICA
ELEZIONI MELITO 2017. Ecco le due ipotesi di consiglio comunale se dovesse vincere Amente o D'Angelo
di Alessandro Caracciolo
elezioni melito consiglio comunale amente d'angelo

MELITO. Se Amente non può festeggiare, D'Angelo di certo non ride. Come se non bastassero i 20 punti percentuali da recuperare al ballottaggio, sulla testa di D'Angelo pende una Spada di Damocle più affilata che mai. La coalizione che fa capo ad Amente ha infatti superato il 50% dei voti al primo turno, condizione questa che porta all'assegnazione di 13 seggi sin da ora e quindi la certezza matematica di detenere la maggioranza in consiglio comunale. Come se non bastasse ai 13 amentiani, si aggiungono anche i due consiglieri eletti con Caiazza ed i due eleggibili con Carpentieri che lascerebbero così soltanto sette scranni a D'Angelo in caso di vittoria al secondo turno. D'Angelo che in caso di vittoria (deve recuperare un gap di circa 3500 voti) avrebbe soltanto sette consiglieri con lui. Un'anatra più zoppa che mai che potrebbe portare ad un nuovo commissariamento del Comune, sempre che D'Angelo non riesca a comporre un puzzle più pazzo che mai.

Maggioranza solida invece per Amente che con la vittoria al ballottaggio aprirebbe le porte a 3 consiglieri della sua coalizione, ora in stand by (Rosa Cecere, Corrado Corrado e Emilia Cerrone).
In caso di vittoria dell'ex sindaco farebbero parte, quindi, della maggioranza Luciano Mottola e Patrizia Di Munno della lista Melito nel Cuore; Nunzio Marrone, Vincenzo Costa, Emilia Selva di Obiettivo Melito; Enzo Bortone e Valentina Rella di Per Melito a Testa Alta; Enrico Maisto e Emilia Cerrone di Noi Moderati per Melito; Rosa Cecere del Nuovo Psi; Corrado Corrado di Orgoglio Campano; Marco Ponticiello dei Riformisti Democratici Italiani; Giuseppe Chiantese di Governo Civico; Angela Arsenti e Angela Guarino di Melito Democratica.

All'opposizione andrebbero gli altri tre candidati sindaci Pietro D’Angelo, Lello Caiazza e Venanzio Carpentieri; Rocco Marrone, Antonio Ciampa e Agostino Pentoriero del Mdp, Alessandro Simeone dei Cristiano Popolari, Gaetano Palumbo di Melito in Comune e Renato Rinaldi della lista Dema

In caso di vittoria di D’Angelo è, come detto, a forte rischio la governabilità della città poichè potrebbe contare su una maggioranza retta da 7 elementi: Palumbo, Simeone, Rocco Marrone, Ciampa, Pentoriero, Lucia Pio del Mdp e Ciro Barbareschi di Melito in Comune. In formato maxi invece l'ipotetica opposizione con i candidati sindaci Amente, Caiazza e Carpentieri; Nunzio Marrone, Costa, Selva, Di Munno, Mottola, Chiantese, Ponticiello, Maisto, Bortone, Rella, Guarino, Arsenti; Rinaldi; Stefano D'Alterio del Pd.

13/06/2017
Inserisci un commento utilizzando l'account di InterNapoli.it
Nome Utente
Password
 
 
Più Letti

Dal 2000 è il primo quotidiano on-line dell'area nord di Napoli, fondato da Aniello Di Nardo
a cura di:

Edizione N.180 Anno 14
GIOVEDÌ , 29 giugno 2017
Registrazione al Tribunale di Napoli Nr.98 del 26/10/2004
Direttore responsabile: Sergio Pacilio
Contatti:
Via San Francesco a Patria, 47 (1° Piano)
80014 - Giugliano in Campania (NA)
Tel./Fax. (clicca qui)
E-mail: redazione@internapoli.it
Facebook
Twitter
iOS App
Android App
Google Plus
Flipboard
YouTube