DOMENICA , 20 agosto 2017
Flash News 24
Flash
IL CASO
Asse Mediano, dopo un anno e mezzo arriva la svolta per lo svincolo di Afragola
di Antonio Sabbatino

AFRAGOLA. Si va verso la riapertura dello svincolo dell’Asse Mediano, quello che consente di raggiungere Frattamaggiore, Melito e Giugliano, chiuso dal novembre del 2015 a causa di una frana dovuta al maltempo. In questi giorni infatti, i tecnici incaricati dalla Città Metropolitana, ente gestore della lunga cintura stradale a cavallo di numerosi territori dell’hinterland (la proprietà è invece della Regione Campania), stanno lavorando per consentire il ripristino delle percorribilità dell’imbocco autostradale. Pulizia delle erbacce, diserbamento, copertura della voragine che si aprì all’epoca della frana, rafforzamento del manto stradale, questi gli interventi previsti per la riapertura dello svincolo dell’Asse Mediano. «A questo ritmo di lavoro, è probabile che lo svincolo chiuso possa essere nuovamente a disposizione degli automobilisti nell’arco di un mese. Il monitoraggio è costante», afferma il consigliere della Città Metropolitana con delega alla viabilità Raffaele Cacciapuoti, membro del consiglio comunale di Villaricca.

Come è noto, sono diversi gli svincoli dell’Asse Perimetrale e dell’Asse Mediano, soprattutto nell’area Nord di Napoli, tuttora chiusi per mancanza di fondi o per storture progettuali. A pagarne le conseguenze non solo gli automobilisti spessi imbottigliati in lunghe code, ma anche residenti e attività commerciali situate nei pressi di questi imbocchi stradali chiusi. È il caso ad esempio dello svincolo della Perimetrale di Melito situato sulla Circumvallazione Esterna, dove si trova l’Enoteca De Liso e anch’esso di pertinenza della Città Metropolitana. Da anni si invoca l’apertura di quel tratto che, se percorso, consentirebbe di raggiungere il napoletano e il casertano. «E qui la buona notizia c’è, perché la prossima settimana si andrà a gara per l’aggiudicazione dei lavori di risistemazione e apertura dello svincolo. Se non ci saranno intoppi o impedimenti di sorta, nel giro di poco più di un anno finalmente ci sarà un’altra arteria a disposizione dei veicoli», afferma il consigliere Cacciapuoti. La cosa assurda è che, nel caso dello svincolo in questione, simbolo delle mancate risposte della politica ai bisogni dei cittadini, parliamo di interventi dal costo di diverse centinaia di migliaia di euro, non di più. Lo stesso consigliere metropolitano annuncia anche «l’imminente intervento per l’apertura di un altro svincolo dell’Asse Mediano chiuso da tempo: quello di Sant’Antimo-Casandrino».

17/06/2017
Inserisci un commento utilizzando l'account di InterNapoli.it
Nome Utente
Password
 
 
Più Letti

Dal 2000 è il primo quotidiano on-line dell'area nord di Napoli, fondato da Aniello Di Nardo
a cura di:

Edizione N.232 Anno 14
DOMENICA , 20 agosto 2017
Registrazione al Tribunale di Napoli Nr.98 del 26/10/2004
Direttore responsabile: Sergio Pacilio
Contatti:
Via San Francesco a Patria, 47 (1° Piano)
80014 - Giugliano in Campania (NA)
Tel./Fax. (clicca qui)
E-mail: redazione@internapoli.it
Facebook
Twitter
iOS App
Android App
Google Plus
Flipboard
YouTube