DOMENICA , 24 settembre 2017
Flash News 24
Flash
È GUERRA
Dalla famiglia Higuain altra stoccata a DeLa: «Agnelli è di un'altra pasta, il presidente azzurro è fortunato»
di Alberto Taglialatela

NAPOLI. Nessuno ha ancora dimenticato l'affronto di Gonzalo Higuain alla città di Napoli, ferita che tarda a rimarginarsi nel cuore di tutti i partenopei. Parallelamente alla sua cessione, Higuain ha sollevato un altro polverone: una questione di ordine legale nella quale la parte lesa vedrebbe proprio l'argentino opposto al patron del SSC Napoli, Aurelio De Laurentiis. Il processo è previsto il 12 Luglio presso il tribunale di Napoli. Oggetto della contesa? Secondo Higuain il suo vecchio club di appartenenza ha omesso il versamento nelle sue casse di 2,5 milioni di euro.

A scendere in campo nella disputa è anche il fratello di Gonzalo che ha lanciato una stoccata alla società azzurra «Stavolta non si tratta di una partita di calcio. E' una cosa più seria: parliamo di un professionista che aveva un contratto preciso e il suo ex datore di lavoro, il presidente De Laurentiis, non lo ha rispettato fino in fondo. Mio padre è nel calcio da 45 anni, io da 25: mai fatto un reclamo, mai vissuta una situazione del genere».


Nicolas Higuain continua ancora a scagliarsi contro il presidente del Napoli, reo di essere sparito, di aver evitato contatti telefonici e di essere una persona dalla dubbia serietà e moralità, motivazioni che hanno spinto la famiglia Higuain a ricorrere a vie legali «Quando firmammo per il Napoli ci fece un sacco di promesse.. Consiglio a tutti i procuratori che portano i loro giocatori a Napoli di mettere tutto per iscritto e alla presenza di avvocati quando prendono accordi con De Laurentiis».

Non si risparmia quindi "l'altro" Higuain, che continua a buttare benzina sul fuoco e difendere a spada tratta il fratello. Qualche lancia viene anche spezzata a favore della Juventus, attuale Campione d'Italia «Abbiamo fatto la scelta giusta: la Juventus è uno dei primi cinque club al mondo. Ma il più contento di tutti è De Laurentiis che ha incassato 90 milioni. Lui fa tanto cinema, compra giovani solo per poi rivenderli. Ounas? Glielo avevo consigliato io già un anno e mezzo fa. La fortuna del Napoli è avere due fenomeni come Giuntoli e Sarri, che Aurelio riesce comunque a criticare come successe a Madrid... Con Agnelli il rapporto è migliore. Andrea ha un altro stile, lui e De Laurentiis sono come l'acqua e l'aceto. Dopo la finale di Champions ha abbracciato tutti i ragazzi. Aurelio non può parlare di Champions, non è mai arrivato in finale. De Laurentiis chiacchiera tanto, una volta riuscì a tirare in ballo mia madre e a dare del chiattone a Gonzalo perchè non segnò per tre partite in una stagione in cui con 36 gol ha stabilito il record italiano. Finire la carriera europea alla Juve? E' una possibilità concreta. A Torino sta benissimo, è innamorato del club, della città e dell'ambiente vincente. Ringrazieremo a vita Agnelli, Marotta e Paratici per aver compiuto questo sforzo economico».

Il divorzio tra Higuain e la squadra del Vesuvio continua anche in tribunale, dobbiamo solo attendere per vedere chi sarà il vincitore di questa assurda guerra.

07/07/2017
Inserisci un commento utilizzando l'account di InterNapoli.it
Nome Utente
Password
 
 
Più Letti

Dal 2000 è il primo quotidiano on-line dell'area nord di Napoli, fondato da Aniello Di Nardo
a cura di:

Edizione N.267 Anno 14
DOMENICA , 24 settembre 2017
Registrazione al Tribunale di Napoli Nr.98 del 26/10/2004
Direttore responsabile: Sergio Pacilio
Contatti:
Via San Francesco a Patria, 47 (1° Piano)
80014 - Giugliano in Campania (NA)
Tel./Fax. (clicca qui)
E-mail: redazione@internapoli.it
Facebook
Twitter
iOS App
Android App
Google Plus
Flipboard
YouTube