VENERDÌ , 28 luglio 2017
Flash News 24
Flash
CRONACA
Camorra a Marano e Calvizzano, sgominato clan Orlando. FOTO E NOMI DEGLI ARRESTATI
di REDAZIONE

MARANO. I militari del Nucleo Investigativo di Castello di Cisterna hanno dato esecuzione ad un'ordinanza di custodia cautelare in carcere - emessa dal GIP del Tribunale di Napoli su richiesta di questa Direzione Distrettuale Antimafia - nei confronti dei sottonotati 11 indagati (7 liberi e 4 già ristretti), elementi apicali del clan "Orlando" (operante in Marano di Napoli, Calvizzano, Quarto e comuni limitrofi) e dei clan "Nuvoletta-Lubrano" (operante in Marano di Napoli, provincia di Caserta e comuni limitrofi, ritenuti responsabili di associazione di tipo mafioso ed estorsione (artt. 416-bis, 629 e art. 7 legge 203/1991):

1. ORLANDO Raffaele, nato a Marano di Napoli (NA) il 22.08.1954;
2. ORLANDO Angelo, nato a Napoli il 31.10.1979;
3. CARBONE Castrese, nato a Napoli il 19.10.1980;
4. VECCIA Raffaele, nato a Napoli il 07.08.1977;
5. SARAPPO Mario, nato a Napoli il 22.10.1969;
6. ASSENZO Giuseppe, nato a Napoli il 21.03.1969;
7. TRINCHILLO Salvatore, nato a Mugnano di Napoli (NA) il 09.09.1961;
8. CHIANESE Cristoforo, nato a Villaricca (NA) il 28.04.1971;
9. CATUOGNO Chiara, nato a Napoli il 21.07.1979; 10. FELACO Vittorio, nato a Mugnano di Napoli (NA) il 14.08.1992;
11. MUOIO Crescenzo, nato a Villaricca (NA) il 27.10.1963.

L'indagine, condotta dal citato Reparto costituisce la naturale prosecuzione investigativa delle attività che, lo scorso 18 aprile, hanno portato all'esecuzione di 32 ordinanze di custodia cautelare in carcere a carico di affiliati ai predetti sodalizi criminali, nonché al sequestro preventivo di beni riconducibili alla predetta consorteria camorristica per un valore di oltre 7 milioni di curo. I militari hanno accertato ulteriori ipotesi estorsive ad opera del clan "Orlando" che ha ampliato e consolidato l'egemonia criminale anche su Calvizzano, area sulla quale, dopo gli arresti recenti, era stato posizionato Carbone Castrese quale apicale e referente, per il quale questo Ufficio ha chiesto ed ottenuto anche la misura cautelare per art. 416 bis c.p.. Grazie alle attività tecniche ed ad accurati servizi di appostamento, i militari operanti hanno documentato che il sodalizio è al corrente di ogni attività di edilizia anche privata in atto sul territorio e si avvale anche di esperti per la quantificazione dei lavori da eseguirsi al cui importo va parametrata la tangente da estorcere. Alcune ipotesi estorsive sono altresì riferite ad attività - tipica dei sodalizi - di recupero credito: il presunto creditore si rivolge al clan che, utilizzando la forza di intimidazione , garantisce, previo compenso,la riscossione del credito vantato. Con tale ulteriore ordinanza sono stati smantellati i quadri criminali del clan Orlando sostituiti dopo gli arresti del 18.04.2017.

10/07/2017
Inserisci un commento utilizzando l'account di InterNapoli.it
Nome Utente
Password
 
 
Più Letti

Dal 2000 è il primo quotidiano on-line dell'area nord di Napoli, fondato da Aniello Di Nardo
a cura di:

Edizione N.209 Anno 14
VENERDÌ , 28 luglio 2017
Registrazione al Tribunale di Napoli Nr.98 del 26/10/2004
Direttore responsabile: Sergio Pacilio
Contatti:
Via San Francesco a Patria, 47 (1° Piano)
80014 - Giugliano in Campania (NA)
Tel./Fax. (clicca qui)
E-mail: redazione@internapoli.it
Facebook
Twitter
iOS App
Android App
Google Plus
Flipboard
YouTube