MARTEDÌ , 17 ottobre 2017
Flash News 24
Flash
CRONACA
Camorra di Marano, la corte d'Appello riformula le pene per il clan Polverino: confiscati i beni del gruppo
di Saverio di Donato

MARANO. La sezione della Corte di Appello di Napoli, presieduta da Maurizio Stanziola, ha rideterminato le pene comminate in primo grado, con la sentenza del 14 aprile 2015, a 17 imputati, confermato le posizioni per altri due e dichiarato inammissibile l’impugnazione proposta nei confronti di altri quattro. La quinta sezione della Corte d’Appello di Napoli, a conclusione del processo nei confronti di presunti esponenti del clan Polverino, ha inflitto in particolare condanne per 17 imputati a pene varianti dai 28 ai 7 anni di reclusione. I beni al centro del provvedimento della Corte – in accoglimento della proposta di Woodcock – valgono decine di milioni di euro (ville, appartamenti, negozi, terreni, quote societarie. A capo del sodalizio è stato riconosciuto Salvatore Liccardi. Nel collegio difensivo gli avvocati Luca Gili, Stefano Sorrentino, Rocco Brfiganti e Annamaria Branca.



21/07/2017
Inserisci un commento utilizzando l'account di InterNapoli.it
Nome Utente
Password
 
 
Più Letti

Dal 2000 è il primo quotidiano on-line dell'area nord di Napoli, fondato da Aniello Di Nardo
a cura di:

Edizione N.290 Anno 14
MARTEDÌ , 17 ottobre 2017
Registrazione al Tribunale di Napoli Nr.98 del 26/10/2004
Direttore responsabile: Sergio Pacilio
Contatti:
Via San Francesco a Patria, 47 (1° Piano)
80014 - Giugliano in Campania (NA)
Tel./Fax. (clicca qui)
E-mail: redazione@internapoli.it
Facebook
Twitter
iOS App
Android App
Google Plus
Flipboard
YouTube