MERCOLEDÌ , 20 settembre 2017
Flash News 24
Flash
IL BILANCIO
Una donna all'ospedale, auto bruciate e cittadini in strada: il doppio incendio terrorizza i mugnanesi
di Antonio Sabbatino
incendio mugnano ospedale abitanti strada

MUGNANO. Tanto spavento tra gli abitanti delle palazzine, dove stamattina attorno alle 11 si è sprigionato un vasto incendio che ha interessato quel lembo periferico della città situato nei pressi di via Mugnano-Calvizzano, dove si trova il cimitero, via Francesco Crispi, via Filippo Turati e dintorni. Una signora, pare a causa di un malore provocato dalla paura, è stata trasportata in ambulanza in ospedale per accertamenti. A quanto s’apprende, le sue condizioni non desterebbero particolari preoccupazioni. Sino a questo momento non sembrano esserci feriti, ma la situazione è ancora in fase di evoluzione e bisogna ancora attendere per avere un quadro completo. Altri inquilini della zona, per precauzione, hanno momentaneamente lasciato le proprie abitazioni nello stesso momento in cui tre autobotti dei pompieri giungevano in via Francesco sul luogo dell’incendio per domare le fiamme. Ad andare a fuoco soprattutto sterpaglie, erbacce e parte degli alberi di castagno nei pressi del Lagno, il corso d’acqua che attraversa buona parte anche del territorio mugnanese. Coinvolte anche alcune auto in sosta, bruciate dal fuoco. Sul posto, per mettere in sicurezza l’area, anche i carabinieri della locale caserma diretta dal maresciallo Antonio Vecchione e i vigili urbani mugnanesi guidati dal maggiore Biagio Sarnataro.

La situazione pare essere sotto controllo ma sono in corso ancora verifiche nel perimetro in cui si è sviluppato l’incendio, che ha immediatamente reso l’aria irrespirabile. Anche in questo caso, non mancano proteste e lamentele dei cittadini. «Sempre la stessa storia – dice Antonio – e nessuno se ne frega». Per Gennaro «la paura è stata forte. Ho visto delle ambulanze, spero non ci siano feriti». Mariateresa: «L’hanno individuato l’intelligente che ha appiccato il fuoco»? Per Monica, parte delle cause di quanto accaduto è da ricercarsi nel fatto che «La zona non viene ripulita da anni e così qualcuno ha preso la decisione di incendiare le sterpaglie».

22/08/2017
Inserisci un commento utilizzando l'account di InterNapoli.it
Nome Utente
Password
 
 
Più Letti

Dal 2000 è il primo quotidiano on-line dell'area nord di Napoli, fondato da Aniello Di Nardo
a cura di:

Edizione N.263 Anno 14
MERCOLEDÌ , 20 settembre 2017
Registrazione al Tribunale di Napoli Nr.98 del 26/10/2004
Direttore responsabile: Sergio Pacilio
Contatti:
Via San Francesco a Patria, 47 (1° Piano)
80014 - Giugliano in Campania (NA)
Tel./Fax. (clicca qui)
E-mail: redazione@internapoli.it
Facebook
Twitter
iOS App
Android App
Google Plus
Flipboard
YouTube