DOMENICA , 19 novembre 2017
Flash News 24
Flash
IL RETROSCENA DI CAMORRA
Omicidio Marino. Gli Abete-Abbinante avevano quattro batterie di fuoco: a capo della più sanguinaria il figlio del capoclan
di Stefano Di Bitonto

NAPOLI. I retroscena dell'omicidio di Gaetano Marino 'Moncherino' hanno permesso agli inquirenti non soltanto di identificare mandanti e responsabili della sua morte ma anche la struttura di potere degli Abete-Abbinante e della guerra che li opponeva alla Vanella Grassi. Nell'ultima ordinanza in particolare il gruppo di Scampia deliberando la morte del fratello del 'McKay' (Gennaro Marino) avevano deciso l'annientamento della Vanella costituendo per ogni rione da loro posseduto un gruppo di fuoco: Monterosa, Chalet Baku, Sette Palazzi e Lotto P.


Nelle pagine diversi collaboratori di giustizia indicano Arcangelo Abbinante, figlio di Antonio, come elemento di vertice della batteria di fuoco del Monterosa nonchè come uno degli organizzatori del delitto di Terracina. In un verbale dell'ottobre 2014 Pasquale Riccio racconta:«Marino venne prescelto come vittima da Arcangelo Abbinante e Giuseppe Montanera. Per organizzare il delitto Abbinante contattò un tale detto 'o cinese (che viveva a Terracina e lì piazzava le macchinette del Monterosa). Il cinese affittò una casa sulla Pontina poi si cambiò e venne affittata una casa più vicina sul corso di Terracina. Ricordo che nella casa c'erano tutte immagini di santi e papi. Il gruppo di fuoco nella prima casa era composto da Giuseppe Montanera, Arcangelo Abbinante, Giovanni Gelsomino detto 'Millelire', Giovanni Carriello detto 'o brigante e Salvatore Baldassarre. Il gruppo di fuoco saliva il fine settimana perchè ci era stato detto che Marino saliva per il weekend

14/11/2017
Inserisci un commento utilizzando l'account di InterNapoli.it
Nome Utente
Password
 
 
Più Letti

Dal 2000 è il primo quotidiano on-line dell'area nord di Napoli, fondato da Aniello Di Nardo
a cura di:

Edizione N.323 Anno 14
DOMENICA , 19 novembre 2017
Registrazione al Tribunale di Napoli Nr.98 del 26/10/2004
Direttore responsabile: Sergio Pacilio
Contatti:
Via San Francesco a Patria, 47 (1° Piano)
80014 - Giugliano in Campania (NA)
Tel./Fax. (clicca qui)
E-mail: redazione@internapoli.it
Facebook
Twitter
iOS App
Android App
Google Plus
Flipboard
YouTube