GIOVEDÌ , 14 dicembre 2017
Flash News 24
Flash
IL CASO
«Basta con i campi, compriamo le case ai rom». Denuncia contro Comune di Giugliano, Regione e Governo
di REDAZIONE

GIUGLIANO. Due milioni e cinquecentomila euro per stipare 1000 cittadini di etnia Rom, in un nuovo campo nel Comune di Giugliano, composto da 44 moduli abitativi, ovvero 22 persone ogni container. E' quanto disposto dall'accordo raggiunto tra il Ministro dell'Interno Marco Minniti, il Presidente della Regione Campania De Luca, la Prefettura di Napoli ed il Sindaco del Comune di Giugliano.
L'Associazione Nazione Rom sta preparando una nuova denuncia contro i responsabili di questo accordo. Una autentica violazione di legge nazionale ed europea. Gli atti verranno ratificati c/o la Procura della Repubblica del Tribunale di Roma, dove è stato già aperto un fascicolo affidato ai Procuratori Pioletti e Golfieri, sulla frode in atto, relativa ai Fondi Sociali Europei destinati all'inclusione di Rom Sinti Caminanti (RSC).
L'Italia ha firmato degli Accordi Europei nell'aprile del 2011 varando una Strategia Nazionale di Inclusione dei RSC da applicare in tutto il paese. Responsabile Politico Istituzionale di questa Strategia e' il Sottosegretario di Stato Maria Elena Boschi e l'UNAR ufficio nazionale antidiscriminazioni razziali da lei diretto insieme al Capo del Dipartimento delle Pari Opportunita' Giovanna Boda.


La Strategia prevede la chiusura ed il superamento dei campi e l'avvio di politiche di accesso alla casa, al lavoro, alla scuola ed alla salute. La Strategia prevede la creazione i Tavoli Regionali e Locali dove RSC decidano le politiche da adottare insieme alle istituzioni. Nella Regione Campania il Tavolo non e' mai nato ed adesso assistiamo all'ennesima truffa messa in atto dal Ministero dell'Interno con il Governatore De Luca. Una truffa ai danni di RSC e di tutti i cittadini. Sono evidenti le omissioni di controllo e di indirizzo delle attivita' del Governo da parte del Sottosegretario Maria Elena Boschi. Con tutti quei soldi si potrebbero acquistare normali abitazioni dove collocare tutti, nessuno escluso, i 1000 cittadini di etnia Rom di Giugliano.
All'Autorita' Nazionale Anticorruzione di Raffaele Cantone chiederemo il blocco immediato del finanziamento. Ora, la Presidenza del Consiglio dei Ministri deve convocare immediatamente un Tavolo Interministeriale al quale convocare il Prefetto di Napoli e di Roma, la Regione Campania e la Regione Lazio, il Comune di Giugliano e la stessa Virginia Raggi insieme alla rappresentanza dei RSC. Nella Capitale stanno infatti avvenendo analoghe violazioni di legge ed abusi. Per protestare contro queste gravissime illegalità istituzionali annunciamo una mobilitazione nazionale ed una manifestazione convocata a Roma per il 16 dicembre 2017, alle ore 14, in Piazza della Repubblica. Marceremo, insieme agli Immigrati ed ai Richiedenti Asilo sino a Piazza del Popolo. Basta ghetti e campi Rom. I piani di inclusione sociale vanno riscritti garantendo la piena e coerente applicazione degli schemi di governance consegnati dallo Stato Italiano alla Commissione Europea.
I Campi o "villaggi attrezzati" sono luoghi di isolamento ed apartheid e vanno chiusi e superati. Case, lavoro, scuola e salute, sono questi i cardini da applicare nella spesa del denaro pubblico. Questo e' quello che prevede la legge e gli accordi. Questo e' quello che devono realizzare il Ministro Minniti, il Sottosegretario Boschi, i Prefetti, il Governatore De Luca e tutti i Sindaci d'Italia.

04/12/2017
Inserisci un commento utilizzando l'account di InterNapoli.it
Nome Utente
Password
 
 
Più Letti

Dal 2000 è il primo quotidiano on-line dell'area nord di Napoli, fondato da Aniello Di Nardo
a cura di:

Edizione N.348 Anno 14
GIOVEDÌ , 14 dicembre 2017
Registrazione al Tribunale di Napoli Nr.98 del 26/10/2004
Direttore responsabile: Sergio Pacilio
Contatti:
Via San Francesco a Patria, 47 (1° Piano)
80014 - Giugliano in Campania (NA)
Tel./Fax. (clicca qui)
E-mail: redazione@internapoli.it
Facebook
Twitter
iOS App
Android App
Google Plus
Flipboard
YouTube