MARTEDÌ , 16 gennaio 2018
Flash News 24
Flash
CAMORRA
«Deve restare al carcere duro», arriva la decisione sul boss degli Scissionisti Pagano
di REDAZIONE

MELITO. Resta al regime del carcere duro Carmine Pagano, nipote del boss degli Scissionisti Cesare. Questa la decisione della Corte di Cassazione, i giudici ermellini - come riporta Cronache di Napoli - hanno respinto la richiesta dei legali del ras dichiarando il ricorso inammissibile essendo fondato su motivi manifestamente infondati". Carmine Pagano fu arrestato in una villetta nel luglio del 2010 insieme allo zio e Mario Riccio.
La polizia circondò l’abitazione e fece irruzione, sparando colpi di pistola in aria, a scopo intimidatorio. I tre non opposero resistenza. Cesare Pagano era latitante dal maggio 2009, quando era


riuscito a sfuggire alla cattura in occasione di un’operazione della polizia che portò all’arresto del cognato, Raffaele Amato.

03/01/2018
Inserisci un commento utilizzando l'account di InterNapoli.it
Nome Utente
Password
 
 
Più Letti

Dal 2000 è il primo quotidiano on-line dell'area nord di Napoli, fondato da Aniello Di Nardo
a cura di:

Edizione N.16 Anno 15
MARTEDÌ , 16 gennaio 2018
Registrazione al Tribunale di Napoli Nr.98 del 26/10/2004
Direttore responsabile: Sergio Pacilio
Contatti:
Via San Francesco a Patria, 47 (1° Piano)
80014 - Giugliano in Campania (NA)
Tel./Fax. (clicca qui)
E-mail: redazione@internapoli.it
Facebook
Twitter
iOS App
Android App
Google Plus
Flipboard
YouTube