Marano. Questione Antenne, presentato il regolamento

Marano. Un momento della conferenza dei servizi

Impianti di telefonia mobile. Si è tenuta stamani la Conferenza dei Servizi ai sensi dell’art. 14 Legge 241/90, alla quale hanno partecipato le compagnie telefoniche, l’ARPAC e le associazioni dei consumatori di tutela dei diritti alla salute. Presenti il Sindaco Angelo Liccardo, il dirigente dell’Ufficio Tecnico Comunale Agostino Di Lorenzo, la funzionaria UTC Paola Cerotto, il tecnico comunale Franco Pellecchia, l’Assessore all’Ambiente Gaetano Orlando, l’Assessore all’Urbanistica Giuseppina Pennino, il funzionario dell’ARPAC Giovanni Improta, l’oncologo dell’associazione “Medici per l’Ambiente” Antonio Marfella, e i rappresentanti delle compagnie Vodafone, Wind, e dei comitati cittadini.

E’ stato illustrato il regolamento per le installazioni delle antenne di telefonia mobile predisposto dall’Ufficio Tecnico Comunale che tiene conto delle esigenze dei cittadini manifestate durante le scorse settimane. Durante l’incontro è stata annunciata la volontà di istituire una commissione permanente al fine di avviare un monitoraggio costante sul territorio.

“La commissione permanente sarà una garanzia per la cittadinanza – afferma il Sindaco Angelo Liccardo – non solo assicurerà una corretta programmazione territoriale in merito alle richieste di nuove installazioni, ma sarà una sentinella attiva pronta a monitorare anche quelle già esistenti. L’incontro di oggi è stato caratterizzato da un sereno spirito collaborativo, ed è stato chiaro anche ai rappresentanti dei comitati cittadini la ferma volontà di questa amministrazione di garantire prima di tutto la sicurezza e la salute dei residenti. Il regolamento comunale per le antenne e l’istituzione di una commissione permanente garantiranno assoluta trasparenza, un modello organizzativo che potremmo esportare e che potrebbe essere d’esempio per altri governi cittadini, in particolare anche per la futura Città Metropolitana”.

“Abbiamo concesso dieci giorni a tutti gli interlocutori interessati, compresi comitati cittadini e associazioni, per visionare il regolamento comunale e per presentare eventuali osservazioni – commenta il dirigente dell’Ufficio Tecnico Agostino Di Lorenzo – Il regolamento garantirà la efficiente copertura di rete nell’interesse dell’utenza, sempre nel rispetto della minima esposizione ai campi elettromagnetici, tenendo conto di tutte delle situazioni paesaggistiche e ambientali che dovranno essere rispettate da parte dei singoli gestori. Con particolare attenzione sono identificate le aree più sensibili e di divieto per la localizzazione degli impianti, come scuole, luoghi di culto, parchi divertimento e zone di pregio storico e ambientale”.

Comunicato Stampa