14.3 C
Napoli
giovedì, Aprile 18, 2024
PUBBLICITÀ

Furto di corrente e deposito abusivo di rifiuti: raffica di denunce a Sant’Antimo, Melito e Mugnano

PUBBLICITÀ

Oltre 60 militari dispiegati nell’area giuglianese per il servizio di Alto Impatto eseguito ieri. I carabinieri della Compagnia di Giugliano, insieme a quelli del Cio, hanno effettuato una serie di arresti e denunce tra Sant’Antimo, Melito, Giugliano, Mugnano.
Sono state denunciate in stato di libertà 10 persone: due per furto aggravato; tre per furto aggravato e continuato di energia elettrica; due per rapina; due per attivita’ di gestione di rifiuti non autorizzata a Sant’Antimo dove, in un deposito incontrollato di rifiuti e immissione degli stessi in acque sotterranee, senza alcuna autorizzazione avevano adibito a officina meccanica un’area di circa 100 mq. in via Vespucci. L’area sulla quale sono state rinvenute diverse vetture in riparazione e rifiuti pericolosi (batterie, olii esausti e parti meccaniche); una per detenzione a fini di spaccio di stupefacente. Nei controlli al circolazione stradale sono state contestate 24 infrazioni al codice, tra le quali 9 per mancanza di copertura assicurativa e 7 per guida senza patente. Segnalato al prefetto un soggetto assuntore di stupefacente.

PUBBLICITÀ

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

PUBBLICITÀ

Ultime Notizie

Fa retromarcia con l’auto e investe il figlio, Matteo muore a un anno e mezzo

Una vera e propria tragedia quella che si è consumata a Dosson, frazione del comune di Casier, in provincia...

Nella stessa categoria