«Pronto a ricandidarmi, sono io il leader del centrodestra». La promessa del Cavaliere

«La sentenza di Strasburgo dovrà arrivare. Sono assolutamente sicuro che metterà in chiaro come non ci sia stata nessuna evasione da parte mia. E quindi io dovrei ritornare nella possibilità di ricandidarmi. In quel caso il centrodestra non avrebbe la necessità di cercare altri leader». Lo ribadisce Silvio Berlusconi, intervistato dal Messaggero: grazie alla «professionalità» dei medici «e naturalmente all’aiuto di Dio sono in grado di impegnarmi in una battaglia decisiva per la democrazia».
In caso di vittoria del No al referendum, spiega Berlusconi, «Forza Italia in questa legislatura non appoggerà nessun governo. Siamo però disposti, ed anzi riteniamo necessario, sederci intorno ad un tavolo per riscrivere la legge elettorale».