Nuovo corteo armato degli Scissionisti a Melito: ennesima ‘stesa’ in orario di punta

Non si placa la tensione nell’area nord di Napoli dove da almeno tre settimane, dopo l’agguato fallito a Mugnano in via Quasimodo, si sta registrando un’escalation di tensione. Raid armati, ferimenti, intensificazione delle ‘sentinelle’ e ‘stese’ sono ormai all’ordine del giorno. Ieri sera a Melito, fortino degli Scissionisti nell’area Nord si è verificato l’ultimo episodio: intorno alle 18, nel solito percorso che comprende le vie del centro e le zone popolari della città, almeno quattro scooter di grossa cilindrata hanno sfilato per marcare ancora una volta il territorio. In un orario di punta e nel bel mezzo dello shopping di capodanno, uomini col viso travisato da passamontagna, alcuni con armi in vista, hanno inscenato un corteo tra lo stupore e la paura di cittadini e residenti. Una dimostrazione di forza per chiarire che il potere nell’area nord non è in discussione.