Dalla felicità alla tragedia, la bimba di Melito ha rischiato di morire per una passeggiata a Napoli

Stava passeggiando in strada insieme al padre quando all’improvviso ha sentito un bruciore, poi ha visto il sangue ed è stata trasportata all’ospedale. Sta meglio la piccola Martina (nome di fantasia), di 10 anni di Melito, rimasta ferita nella sparatoria ieri a Napoli. La bimba è viva per miracolo. Un proiettile vagante le ha attraversato la caviglia destra terminando la propria traiettoria sul piede sinistro. I medici del Santobono, al termine dell’intervento, mostrano però un sorriso fiducioso: servirà un po’ di tempo, ma la piccola riuscirà a recuperare la piena funzionalità degli arti. La bambina è stata operata d’urgenza.
Quella che doveva essere una normale passeggiata tra i mercatini della Maddalena ha rischiato di trasformarsi in una spaventosa tragedia Il padre di Martina, commerciante ambulante ed ex candidato alle Amministrative di Melito, fa quadrato insieme alla moglie Maria: bocche cucite per entrambi. Presenti anche una zia e il nonno della piccola. Tutti si stringono intorno alla bimba senza mai uscire dalla porta di accesso al reparto.