Nina Moric torna a parlare di Napoli: «Uè guagliò, bell stu Samsung». Presa in giro o vera solidarietà?

Nina Moric torna a far parlare di sé tirando in ballo Napoli e i napoletani. Dopo l’ormai nota polemica nata in occasione dello scontro decisivo di Champions tra il Benfica e i partenopei, quando la nota showgirl scrisse sul suo profilo «Vota anche tu “Sì” se vuoi che il Napoli stasera esca dall’Europa! #NapExit», scatenando la reazione veemente dei napoletani, la Moric è tornata a parlare della città e delle discriminazioni contro di essa. E’ di ieri infatti la notizia che ha fatto il giro del web riguardante un bug delle tastiere Apple che, nei suggerimenti della scrittura intuitiva, suggerirebbe la frase “Vesuvio lavali col fuoco” alla composizione del nome del vulcano del golfo, e la showgirl croata ha postato un messaggio che ha tutti i crismi di una vicinanza ai cittadini napoletani, ma per alcuni non è così: “Voglio anche io unirmi al popolo Napoletano, per lo schifo che l’apple ha riservato loro, in pratica se scrivi Vesuvio il tuo dispositivo ti suggerisce la parola ( LAVALI ) . Apple composta da persone false e ipocrite, perché poi i soldi dei Napoletani quando si comprano l’iPhone li prendete! Roba da lanciare l’hashtag: #ueUaglióBellStuSamsung”.

Molti hanno nutrito dubbi sulla “purezza” di questa sua affermazione e c’è chi crede che dietro si nasconda un ulteriore sfottò ai napoletani o una sorta di “ruffianeria” per riguadagnare fan partenopei dopo l’infelice uscita di qualche settimana fa.