FOTO CHOC. Inferno sull’Asse mediano, ecco il luogo della tragedia: «Brandelli e sangue ovunque»

E’ irriconoscibile l’identità dell’uomo o della donna centrato/a in pieno sull’asse mediano nel tratto che collega l’area giuglianese e quella casertana. Da poco è iniziata la rimozione dei resti del corpo. Pare si tratti di una donna, ma al momento non ci sono certezze. Più certo invece che si trattasse di una persone residente sotto la scarpata a ridosso del distributore Tamoil allo svincolo di Caserta. Si trovava a piedi sull’Asse Mediano quando un mezzo pesante l’ha colpita. Dopodiché, secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, il cadavere sarebbe stato centrato da altre vetture che sopraggiungevano. Terribili immagini per i primi automobilisti o centauri che si sono trovati a passare su quel tratto di strada ed hanno dato l’allarme anche attraverso i social. “C’è sangue e brandelli umani ovunque… una scena orribile”, ha scritto un uomo. Le indagini sono condotte dagli agenti della polizia stradale e i colleghi del locale commissariato di Giugliano.

Sul posto si sono precipitati anche gli agenti della polizia municipale di Giugliano, coordinati dalla comandante Maria Rosaria Petrillo. I vigili hanno provveduto a chiudere l’accesso alla strada, superato lo svincolo per Caserta. Imposta ad automobilisti e centauri una uscita obbligatoria, presso lo svincolo Aversa-Melito.