Dopo una lunga attesa arriva la notizia che gli anziani di Sant’Antimo aspettavano

Il comune di Sant Antimo, su iniziativa dell’assessore alle politiche sociali Rosa Di Biase dopo l’apertura del centro di ascolto per le donne vittime di violenza, inaugura un altro grande progetto di alto profilo sociale.

Con apposita delibera, è stato istituito un centro sociale per anziani che si prefigge di essere luogo di aggregazione e di scambio per tanti anziani della città che altrimenti sarebbero dimenticati.
Disponendo di diverse strutture comunali, non ci saranno ulteriori costi per l’ente che provvederà in tempi brevissimi a recuperare la struttura che necessita di alcuni interventi di manutenzione.
La struttura, è situata al piano ammezzato di un fabbricato in piazza della Repubblica.
Le attività previste nel centro, riguarderanno un laboratorio dei ricordi,un laboratorio teatrale,giochi di amicizia, animazione musicale ed incontri intergenerazionali e , saranno organizzate da una cooperativa sociale, che si avvarrà di figure professionali qualificate.
L’assessore rosa Di Biase ha anche scelto il nome del centro, che si chiamerà “la Rosa bianca” sia per richiamare il simbolismo di purezza e trasparenza legato alla terza età ma soprattutto per rendere omaggio ad una figura a le molto cara.

Intanto stamattina la delegazione di studenti selezionata dal concorso scolastico dedicato al genocidio nazista, ha intrapreso il suo viaggio nei luoghi della memoria.