Orrore a Qualiano, amico di famiglia abusa della bimba di 11 anni. Il racconto choc della piccola

Prima le avance, poi i regali. Erano tutte scuse per avere un contatto fisico con la figlia dell’amico. Gli abusi si sono consumati per cinque mesi e sono stati scoperti solo grazie ai genitori che hanno notato atteggiamenti strani della piccola ed avvertito i carabinieri.
I militari dell’Arma della Stazione di Qualiano, diretti dal maresciallo Pasquale Bilancio, hanno avviato le indagini e, grazie al supporto di una psicologa la bambina ha raccontato cosa è successo in quei cinque mesi di orrore.
Ai domiciliari – come riporta Cristina Liguori de ‘Il Mattino’ è finito un 40enne di Qualiano, sposato. Secondo le indagini l’uomo avrebbe abusato sessualmente di una 11enne, figlia di una coppia di amici. Le violenze si sarebbero consumate sia a casa, sia nelle piscina che frequentavano l’uomo e la piccola. E proprio in seguito ad un atteggiamento equivoco nella vasca ha insospettito i genitori che hanno avvertito i carabinieri. L’uomo è infatti uscito dalla piscina in stato di eccitazione. Le indagini hanno portato alla scoperta degli abusi.
La bambina ha raccontato di essere stata palpeggiata nelle parti intime più di una volta.