Ecoballe in fiamme a Taverna del Re, IL VIDEO DEL ROGO RIPRESO DALL’ALTO. Le polemiche

Dopo l’incendio a Taverna del Re dilaga l’indignazione dei cittadini, soprattutto attraverso i social network, anche perché mesi fa la Regione Campania aveva annunciato lo svuotamento dei siti “Lo Spesso” e “Taverna del Re”. I video ripresi dall’alto da Adriano Latte sono davvero incredibili.

“Dai primi elementi raccolti – racconta il capogruppo di Campania Libera-Psi- Davvero Verdi Francesco Emilio Borrelli, membro della commissione speciale Terra dei Fuochi – l’azione è stata quasi certamente di natura dolosa e per questo proporremo per il futuro una vigilanza armata in continuum, anche di tipo militare, per scongiurare l’escalation del problema. E’ possibile che la camorra e le ecomafie nei prossimi mesi tenteranno di fermare in tutti i modi la rimozione delle ecoballe dalla Campania. Per questo abbiamo chiesto al presidente De Luca e al vice Bonavitacola di chiedere alle prefetture di Napoli e Caserta un controllo straordinario delle aree interessate alle rimozioni per evitare intimidazioni, pressioni di stampo camorristico e roghi al fine di impedire lo smantellamento delle milioni di ecoballe presenti su questi territori spesso da decenni e fruttate affari milionari alla criminalità”.

“Una cattiva politica ha permesso questo scempio. La stessa politica che ancora oggi inganna i cittadini con spot elettorali: ‘Tutto pronto per la rimozione delle ecoballe’ (maggio 2016). La triste realtà, invece, è che da ieri bruciano le ecoballe. Quello che tanti cittadini temevano è accaduto. L’aria è irrespirabile e l’incendio difficile da domare. Che importa se la natura di questo incendio è dolosa? Il dolo e l’inganno nei confronti di questa terra è stato già sottoscritto dall’ignavia di molti cittadini e da una politica cieca e ottusa”, il commento di Maria Grazia Mazzoni, consigliere comunale del Movimento 5 Stelle ad Aversa.