Una pizza con la scarola gli costa 16 anni di carcere: in cella 34enne di Villaricca. Ecco perchè

La passione per la pizza di scarole gli è costata 16 anni, un mese e 21 giorni di reclusione, ovvero la condanna per truffa, falsità materiale, sostituzione di persona, ricettazione e contraffazione di assegni. Gianluca Maio, 34enne originario di Villaricca, è stato arrestato dai carabinieri della sezione Catturandi del comando provinciale di Milano a Parete, dove si nascondeva a casa della madre. Di preciso era all’interno del divano. È rimasto dentro per due ore, dal momento in cui i militari hanno fatto irruzione nell’appartamento fino a quando hanno chiesto alla sorella del ricercato di alzarsi dalla chaise longue. Maio era rannicchiato in posizione fetale e non ha opposto resistenza.