Sant’Antimo. Rubano un iPhone ad un ragazzo, splendido gesto della polizia municipale

Gli rubano il cellulare Iphone, ritrovato e restituito dagli agenti della municipale. Un cellulare Iphone, con scheda e dati sensibili all’interno, era stato sottratto sul territorio ad un ragazzo che aveva cercato di recuperarlo attraverso disperati appelli e passa parola. E’ questo quanto accaduto qualche settimana fa a Sant’Antimo. Tutto sembra normale, pensare ad un semplice gesto o atto relativo ad un senso del dovere, il tutto se non fosse per i dati contenuti in qual cellulare. Foto ricordi, dati sensibili, e quant’altro recuperati grazie agli agenti della polizia locale che appena ritrovato l’apparecchio hanno contattato immediatamente il proprietario (che aveva già sporto denuncia) che si è recato al Comando e a cui è stato restituito l’apparecchio con all’interno tutti i dati ancora memorizzati. Il valore di un cellulare non è tanto di ordine economico, ma soprattutto per il sui contenuto e recuperarlo per il proprietario potrebbe essere veramente utile da tutti i punti di vista. Gli operatori della polizia locale lanciano delle informazioni sulla loro pagina social, facebook, indicando alcuni consigli rivolti all’utenza di come comportarsi nel caso in cui venga ritrovato un apparecchio cellulare non proprio. Uno dei consigli è rivolto al ritrovatore e consiste nel non spegnere il cellulare in modo che così sarà più agevole per il proprietario chiamare alla sua utenza per la consegna. Altro, ancora, è quello di non cercare di trattenere arbitrariamente l’apparecchio in quanto, in tal caso, laddove vi sia il rintraccio da parte delle forze dell’ordine, si rischierebbe una seria denuncia.