16.3 C
Napoli
domenica, Aprile 14, 2024
PUBBLICITÀ

ACCADDE OGGI. Esponente del clan Moccia inseguito dai killer e raggiunto da una pioggia di proiettili

PUBBLICITÀ

Lo hanno ammazzato con decine di colpi alle spalle, mentre tentava di sfuggire a piedi alla furia dei killer. Il commando è entrato in azione poco dopo le 15 del 28 aprile del 2006, massacrando Francesco Fenicia, detto «formaggino», 48 anni, di Grumo Nevano, esponente di spicco del clan Moccia. Un’omicidio che venne inquadrato nella faida camorristica che esplose nella periferia di Orta di Atella, nella zona nord, sulla strada provinciale. Si trattò del terzo episodio in poco più di due mesi tutti contro il clan Moccia. I tre pregiudicati vittime dei raid armati erano originari di Caivano e trasferiti a Orta di Atella. Il pluripregiudicato viaggiava a bordo della sua vetturetta 50, quelle che si guidano senza patente, quando sarebbe stato affiancato dai killer, forse due giovani a bordo di una potente moto. Immediata la pioggia di proiettili. Francesco Fenicia, sebbene ferito, ha tentato di scappare, scendendo dalla vettura, trasformatasi in una vera e propria trappola. Inutile la corsa a piedi in una traversina laterale. I componenti del commando lo hanno inseguito e finito senza pietà con altri colpi di pistola 9×21, stesso tipo di arma usata nelle due precedenti esecuzioni.

PUBBLICITÀ

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

PUBBLICITÀ

Ultime Notizie

Uccide il vicino dopo una lite condominiale a Parete, fermato l’aggressore

Una lite condominiale è finita in tragedia a Parete, nel Casertano. Secondo quanto accertato dai carabinieri della Compagnia di...

Nella stessa categoria