FOTO. Baby boss stanato a Villaricca: soldi e pistola nel bunker con la porta blindata

- Pubblicità -

Il rumore di un elicottero in volo ha svegliato gli abitanti di Giugliano e Villaricca, è in atto un’operazione contro la criminalità con diversi arresti. Per ora non ci sono dettagli. Tra gli arrestati c’è Alessio Angrisano, attuale capo della Vanella-Grassi, stanato a Villaricca dagli agenti del Commissariato di Scampia. Angrisano viene considerato a capo della fazione della Vanella Grassi che da circa tre anni occupa l’area del Lotto G a Scampia: secondo le ultime informative avrebbe preso le redini del gruppo dopo la morte del fratello Francesco detto ‘Cioppetto’, ucciso nel corso di un agguato avvenuto lo scorso dicembre al parco Diana ‘roccaforte’ dei girati di Scampia. L’arresto del ras avviene in una fase di forte riorganizzazione interna del gruppo attraversato, secondo le ultime informative, da tensioni e desideri di scissione.
Alessio Angrisano, 20 anni, era ricercato dallo scorso mese di gennaio. Angrisano è stato rintracciato e bloccato dagli agenti del commissariato di Scampia e dal nucleo prevenzione crimine a Villaricca.
In azione anche un elicottero, insieme con numerosi agenti.
Nei confronti di Angrisano e di altre 7 persone, lo scorso mese di gennaio è stata emessa dal gip di Napoli un’ordinanza di custodia cautelare in carcere su richiesta della DDA (pm De Marco). Gli agenti hanno dovuto forzare la porta d’ingresso blindata per entrare nell’abitazione al piano terra dove il baby boss si era rifugiato. Trovati 1350 euro, e in una scarpa, una pistola semiautomatica con matricola abrasa con sei cartucce.

- Pubblicità -

ECCO IL VIDEO

- Pubblicità -