Marano ricorda Salvatore Nuvoletta, autorità civili e militari commemorano il carabiniere ucciso dalla criminalità

Ieri mattina presso la Chiesa Santa Maria della Cintura di Via Vallesana di Marano, alla presenza del Commissario Prefettizio, Prefetto Antonio Reppucci, del Comandante Provinciale dell’Arma dei Carabinieri, Col. Ubaldo Del Monaco, del Comandante int. Gruppo Carabinieri Castello di Cisterna, Cap. Sante Picchi, del Comandante della Compagnia di Giugliano in Campania Cap. Antonio De Lise, del Comandante della Tenenza di Marano Ten. Francesco Tessitore e del Cap. Costa Brigida del Comando Polizia Municipale di Marano, nonché dei parenti del Carabiniere Salvatore Nuvoletta, decorato Medaglia d’Oro al Merito Civile, è stato commemorato il 35° anniversario della morte in cui perse la vita il giovane Carabiniere Nuvoletta.

Durante l’omelia, officiata dal Capo Servizio Assistenza Spirituale della Legione Carabinieri Campania, Don Franco Facchini, il cappellano militare ha esaltato l’eroismo del Carabiniere Nuvoletta. Ha, poi, preso la parola il Commissario Prefettizio Antonio Reppucci, che ha lanciato un monito ai cittadini maranesi, invitandoli a collaborare. .

Ha, poi, preso la parola il Comandante Provinciale dei Carabinieri Col. Ubaldo del Monaco, il quale dopo aver ricordato l’estremo sacrificio del Carabiniere Salvatore Nuvoletta, ed esaltato la figura del giovane carabiniere, ha terminato il suo intervento ringraziando tutti i presenti per la vicinanza all’Arma dei Carabinieri e in particolare alle vittime dei Carabinieri. Il Colonnello Del Monaco, ha, poi, fatto sentire la sua personale vicinanza “idealmente e materialmente” ai parenti del decorato Nuvoletta e a tutti i carabinieri presenti alla commemorazione. Subito dopo la santa messa, lo schieramento si è spostato nel vicino cimitero, dove è stata deposta una corona di alloro sulla tomba ove è sepolto il decorato.
Nello schieramento, oltre al picchetto d’onore del 10° Reggimento Carabinieri Campania, e ad una rappresentanza dell’Arma in servizio e dell’Associazione Nazionale Carabinieri di Giugliano, Mugnano e Marano, con i suoi validissimi volontari, hanno preso posto il gonfalone di Marano e la corona di alloro. La cerimonia è terminata con la benedizione di Don Franco Facchini del Comando Legione e con i ringraziamenti da parte degli ufficiali dell’Arma dei Carabinieri, per la numerosa e sentita partecipazione. Ricordiamo il 35° anniversario della morte di Nuvoletta, deve essere trasmessa da esempio alle più nuove generazioni per ricordare sempre il sacrificio di chi ha pagato con la propria vita la difesa e la salvaguardia delle Istituzioni.