Melito. Rivolta al parco Monaco per impedire l’arresto di un pusher: 40enne in manette. IL NOME

Nell’ambito dell’Operazione ‘Alto Impatto’, svolta ieri a Melito, i carabinieri della locale tenenza, comandati dal tenente Francesco Iodice, coadiuvati dal decimo reggimento Campania, hanno fatto irruzione nel cosiddetto parco Monaco, arrestando in flagranza Maurizio Sant’Aniello, 40enne già noto alle forze dell’ordine, per detenzione e spaccio di stupefacenti. Sant’Aniello è stato sorpreso a spacciare all’interno dell’androne di una palazzina più volte finita nel mirino dei militari e dove si svolge l’attività di spaccio nella cosiddetta “Coscia e Borrelli”. Dopo una breve resistenza, il 40enne è stato trovato in possesso di 37 dosi di sostanze stupefacenti: 22 contenenti marijuana, 11 hashish e 4 cocaina. La perquisizione ha permesso, inoltre, il rinvenimento di 395 euro in contanti, ritenuta provento dell’attività illecita.



Durante le fasi di arresto, la famiglia di Sant’Aniello ha provato ad impedire il fermo inveendo contro i militari, aggravando ulteriormente la posizione del 40enne che dovrà rispondere anche di resistenza a pubblico ufficiale.