11.7 C
Napoli
sabato, Marzo 2, 2024
PUBBLICITÀ

Incendi sul Vesuvio. L’aggiornamento del Comune di Ercolano:«Non ci sono danni alle persone»

PUBBLICITÀ

Il territorio della città di Ercolano resta uno dei più colpiti dal disastro che imperversa sul Vesuvio e l’amministrazione resta molto attiva nel risolvere la situazione.
E’ di poco fa il comunicato pubblicato anche dalla pagina Facebook del primo cittadino che aggiorna sulla situazione vigente alle falde del vulcano:” Nonostante il vasto fronte del fuoco, sul territorio di Ercolano non si registrano danni per l’incolumità delle persone.
Le operazioni di soccorso sono riuscite ad evitare che le fiamme si propagassero nelle immediate vicinanze delle aree abitate. Sul territorio di Ercolano, oltre agli aerei Canadair che operano su tutto il fronte vesuviano, sono stati costantemente operativi tre moduli dei Vigili del Fuoco, tre della Protezione Civile regionale e un elicottero.

Sono stati trasferiti un nucleo familiare e gli animali che vivevano nei pressi del maneggio in località Il Capriccio ai confini con San Sebastiano. L’elicottero e i soccorsi di terra hanno messo in sicurezza la Cava Amendola Formisano che era stata lambito dalle fiamme. Al momento, la situazione più critica è a quota 800 sul versante al confine con Torre del Greco.

Il Centro Operativo Comunale di Ercolano presso il Comando di Polizia locale e Protezione Civile è operativo 24 ore su 24. Sono operativi tutti gli effettivi della Polizia Locale di Ercolano, il personale ed i volontari del Corpo di Protezione Civile comunale. Nella notte il territorio sarà pattugliato da militari dell’Esercito.
Il Tavolo di crisi istituito presso il Municipio è costantemente in contatto con i vertici del Ministero della Difesa e della Protezione civile nazionale. Nel pomeriggio, inoltre, l’Amministrazione ha incontrato il Ministro dell’Ambiente al fine di intensificare ulteriormente gli interventi.
Nel frattempo, il Comune di Ercolano ha emanato un’ordinanza con la quale si vieta di accendere ogni tipo di fuoco all’aperto e si ordina di rimuovere erbe e sterpaglie dai fondi privati.

Al fine di evitare intralci alle operazioni di soccorso, si invita nuovamente la popolazione a non recarsi sui luoghi colpiti dagli incendi e a non attivarsi in iniziative spontanee non autorizzate dalla Protezione Civile regionale.

PUBBLICITÀ

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

PUBBLICITÀ

Ultime Notizie

Terrore a Napoli, colpi di pistola esplosi durante una stesa a Fuorigrotta

  i carabinieri della pmz di Bagnoli sono intervenuti circa 30 minuti fa in Via delle scuole pie. Sconosciuti su...

Nella stessa categoria