Nipotino sbuca all’improvviso, travolto dall’auto della zia: il piccolo di 15 mesi non ce l’ha fatta

Non ce l’ha fatta il bimbo di 15 mesi investito accidentalmente dall’auto della zia mentre faceva retromarcia, a San Damiano d’Asti, ieri pomeriggio. È morto questa mattina all’ospedale infantile di Alessandria, scrive il quotidiano La Stampa.

La donna che ha 30 anni, ieri pomeriggio era andata a salutare la sorella, che sarebbe partita il giorno successivo. Una visita anche per abbracciare il nipotino che adorava. Ha raggiunto in auto San Damiano ed è entrata nel cortile dell’abitazione della famiglia.


Ha fatto manovra per parcheggiare. Non si è accorta di nulla. Non l’ha visto. Proprio non ha visto il piccolo sbucato all’improvviso e lo ha investito.


Sono stati momenti di disperazione. La mamma è uscita di casa urlando, insieme le due sorelle hanno caricato in auto il piccino e lo hanno portato alla sede della Croce rossa, non lontana da li. Il personale lo ha stabilizzato ed è arrivato l’elisoccorso. Il volo per salvargli la vita fino all’ospedale infantile di Alessandria. Ore di apprensione, attesa e angoscia per le due donne, entrambe trentenni romene, residenti nel piccolo Comune astigiano da alcuni anni. Sono state anche sentite dai carabinieri che hanno seguito da vicino la vicenda.