Colto da malore mentre raccoglieva cozze e vongole, muore un 65enne napoletano

Dramma sabato mattina a Lido di Pomposa, nel Ferrarese, dove il sessantacinquenne Giuseppe Capasso – originario del Napoletano, ma da anni residente a Sesto San Giovanni – è morto annegato nel lido del campeggio “I tre moschettieri”.

L’uomo, secondo quanto finora ricostruito dai carabinieri, era a una quarantina di metri dalla riva insieme a un amico per raccogliere cozze e vongole. Improvvisamente, però, avrebbe avuto un malore e si sarebbe accasciato in acqua, perdendo subito i sensi.

Secondo Milanotoday i due proprietari del campeggio, che conoscevano bene la vittima, si sono immediatamente tuffati e sono riusciti a riportare il sessantacinquenne sulla sabbia, iniziando subito le manovre per la rianimazione.

Nel campeggio sono arrivati anche i soccorritori del 118 – giunti sul posto con un’ambulanza e un elicottero -, ma per l’uomo purtroppo non c’è stato nulla da fare. A stroncare Giuseppe, secondo i primi accertamenti, sarebbero stati un malore e il successivo annegamento.