L’emergenza roghi miete vittime. È Giovan Battista Panico l’uomo deceduto a Giugliano

Si chiamava Giovan Battista Panico, aveva 52 anni ed era molto noto in città. Panico sarebbe salito sopra un capannone dopo che le fiamme avevano distrutto una struttura industriale, ma, per motivi ancora da accertare, avrebbe perso l’equilibrio cadendo nel vuoto.

Panico stava facendo la conta dei danni quando è improvvisamente precipitato. Inutili i soccorsi, per l’uomo non c’è stato nulla da fare. L’incidente è avvenuto sulla circumvallazione esterna nei pressi del distributori di carburante Q8. Il 52enne era un imprenditore del ramo trasporti ed aveva avuto anche un lungo passato in politica, ricoprendo il ruolo di consigliere comunale con il Partito Popolare Italiano e successivamente a capo del Consorzio di Bacino.