Sant’Antimo. Rosa Di Domenico sparita nel nulla: arriva un’importante novità sulla scomparsa della 15enne

Il Gip del tribunale di Napoli ha riaperto il caso della scomparsa di Rosa Di Domenico, la giovane di Sant’Antimo sparita da circa due mesi dalla sua abitazione. Era il 24 maggio quando Rosa non fece ritorno a casa. Da quel giorno sono partite le ricerche della ragazzina e tante sono state le ipotesi: tra le più ‘battute’ c’è certamente il radicale cambiamento di vita della 15enne che, da almeno tre anni, aveva dato un taglio alle sue vecchie abitudini, abbracciando uno stile di vita ben distante dagli insegnamenti impartiti dalla famiglia. Non solo un cambio di fede, ma – si apprende da il Mattino – anche il coinvolgimento in uno scambio di scatti a contenuto pedopornografico. Ed è proprio nei cambiamenti assunti dalla giovane che si incentrano le indagini per il suo ritrovamento: la frequentazione con un uomo più grande di lei che l’ha coinvolta in un giro dal quale non è riuscita a scappare, arrivando – probabilmente – all’allontanamento da casa. Dopo due mesi, intanto, la giovane sembra essere sparita nel nulla. La riapertura del caso potrebbe però portare a delle novità sulle sorti della 15enne.