Guerra tra Amato-Pagano di Melito e il ras Riccio di Marano, novità sull’omicidio Castello e l’agguato a Castrese

Guerra tra gli Amato-Pagano di Melito e il ras Mariano Riccio di Marano, il tribunale del Riesame ha annullato ieri pomeriggio l’ordinanza di custodia cautelare a carico di Roberto Rosica ed Emanuele De Stefano. I due, difesi dall’avvocato Emilia Granata, erano accusati dell’omicidio di Andrea Castello (considerato dagli inquirenti il braccio destro di Riccio) e del tentato omicidio di Ruggiero Castrese (cugino di Antonio Castrese scomparso con la tecnica della ‘lupara bianca’). Accolta la tesi della difesa con il Riesame che dunque annulla l’ordinanza a loro carico. Il contesto di riferimento è quello della guerra tra i due gruppi all’indomani dell’arresto di Riccio, arresto che ha determinato una sorta di resa dei conti tra i suoi fedelissimi e il gruppo scissionista avente come roccaforte Melito