Vergogna a Sant’Antimo, in vendita pane pericoloso per la salute: nei guai padre e figlia

Un 65enne di Sant’Antimo, già noto alle forze dell’ordine, e la figlia 26enne avevano esposto in vendita, senza alcuna autorizzazione e tenendoli nel bagagliaio della loro auto, 70 chili di pane. I carabinieri della stazione di Grumo Nevano li hanno sorpresi e denunciati per violazioni alla legge che regola l’igiene nella produzione e nella vendita delle sostanze alimentari e delle bevande. La merce è stata sequestrata e affidata per la distruzione a una ditta autorizzata alla raccolta e al trattamento dei rifiuti organici.

La giovane è stata inoltre contravvenzionata perché guidava quell’auto benché fosse sottoposta a fermo e priva di assicurazione ed era sprovvista di patente. il veicolo è stato subito sottoposto a sequestro.