«Maradona è un truffatore, perché a Napoli è un santo?». Giornale statunitense contro il Pibe de Oro

maradona truffatore wall street journal

Diego Armando Maradona è stato aspramente criticato dal Wall Street Journal per il suo guai con il fisco italiano. Il giornalista statunitense Ian Lovett ha visitato la città durante la consegna della cittadinanza onoraria al Pibe de Oro ed ha scritto un articolo sulla devozione dimostrato dai tifosi del Napoli: “I napoletani lo venerano come un santo. Organizzano banchetti per Santa Patrizia, che ha dedicato la sua vita ai poveri, e festeggiano San Gennaro, il patrono della città, ma più di tutti, adorano Diego Maradona, che non è italiano e il cui passato è a luci e ombre. È diventato ‘supernaturale’ giocando nel Napoli, a cui ha fatto vincere i due scudetti, nel 1987 e nel 1990. La devozione a Maradona si estende più o meno tutti i dintorni di Napoli. Le famiglie appendono la sua maglia sui balconi. La sua faccia è dipinta sui muri, con i gessetti sui marciapiedi e attaccata sulle porte dei ristoranti. Nelle vetrine dei negozi di souvenir ci sono poster di Maradona con scritto ‘Santo Originale’ o semplicemente ‘Dio – e continua – Non solo Maradona non è italiano, giocava nell’Argentina che ha eliminato l’Italia dai Mondiali del ’90. A Napoli non fa niente.”