Vergogna a Gallipoli, ecco cosa si è inventato un gruppo di napoletani per non pagare il conto: diversi feriti

“Bombaaaa”, poi hanno fatto scoppiare quattro mortaretti e sono fuggiti via. Palcoscenico di questo vergognoso episodio è stata piazza della Repubblica a Gallipoli, in pieno centro storico. Il falso allarme, per non pagare il conto del ristorante, ha provocato il panico in strada. Gente che correva in ogni direzione, a cercare riparo in negozi e ristoranti, anziani scaraventati per terra, bimbi in lacrime, secondo quanto riportato dal sito piazzasalento.it. Individuati gli autori della terribile vicenda, i quali sono stati brutalmente picchiati con sedie, cinghie, bastoni. Autori del grave “procurato allarme” (potrebbe essere questo il reato a loro carico) un gruppo di turisti provenienti da alcuni centri del Napoletano, che intenzionati con questa messinscena non avevano intenzione di pagare il conto. Uno di loro è stato trasportato in ospedale perché seriamente ferito. Testimoni raccontano che altri tre sarebbero scappati col volto pieno di sangue. Anche un poliziotto sarebbe rimasto ferito.