Al via l’anno scolastico a Mugnano, il consigliere onorario Cipolletta: «Non si perdano i ragazzi più difficili»

inizio anno scolastico cipolletta mugnano

Tra poco inizierà l’anno scolastico anche a Mugnano e il consigliere onorario Andrea Cipolletta ha inviato una lettera d’augurio a studenti e docenti. Il delegato per la Pubblica Istruzione e Cultura incaricato dal sindaco Luigi Sarnataro ha sottolineato l’importanza sociale delle scuole: “Il mese di Settembre segna l’inizio delle attività scolastiche di ogni ordine e grado: le aule riprendono respiro… riempendosi di vita; i docenti sono pronti a ricercare e scoprire nuovi saperi per i loro alunni e i ragazzi sognano di poter cambiare il mondo.
Si, anche per la nostra Comunità di Mugnano è cosi! Si riprende… la campanella suona! Suona per i docenti che sono impegnati ad accompagnare i ragazzi nell’impegnativo cammino della crescita umana, sociale e culturale e che tanta speranza seminano
nei loro cuori. Suona per i ragazzi che accettano la sfida e si apprestano a costruire una società più giusta e tollerante. Suona per i genitori che sono impegnati a seguire i figli, con una presenza instancabile che qualifica il loro ruolo di genitore. Mi rivolgo, ora, ad ogni alunno di Mugnano, cui desidero
affidare il motto: I Care, ” mi importa, ho a cuore” perchè sia sempre più consapevole che la scuola è orientata a promuovere cultura, ma anche una forma di sollecitudine per l’altro
e che questa aiuta a prendere coscienza del proprio impegno civile e sociale. A ciascuno stringo la mano e dico di avere a cuore la propria formazione e di aiutare la Scuola perchè…
non si perdono i ragazzi più difficili. Immagino una Mugnano in cui nessun ragazzo perda il contatto con le aule scolastiche. Accompagnerò, sostenuto dal Sindaco e dall’Amministrazione tutta, le attività didattiche
ed educative che ogni scuola di Mugnano, autonomamente vorrà organizzare. A breve invierò alle segreterie scolastiche del territorio gli eventi che, insieme, si intendono realizzare. A tutti e a ciascuno, Docenti Ragazzi e Genitori, Buon Anno Scolastico”.