Sant’Antimo. Rosa Di Domenico sparita nel nulla: «Dette un mucchio di assurdità su Ali Qasib»

Dopo oltre tre mesi dalla scomparsa di Rosa Di Domenico continua ad esserci un velo di mistero sulle sorti della 15enne di Sant’Antimo. Una delle piste più battute dagli inquirenti è quella che porta ad Ali Qasib, il pakistano con cui si sarebbe allontanata la giovane. L’uomo però, secondo il racconto delle sorelle, non si sarebbe più fatto vivo con loro dallo scorso mese di novembre: “Preghiamo tutti i giorni perché Rosa torni a casa”, hanno dichiarato al Giornale di Brescia e hanno aggiunto “”Non vediamo nostro fratello da novembre dello scorso anno, da allora di lui non sappiamo nulla. Siamo preoccupati. Abbiamo letto un mucchio di assurdità sul suo conto: che lui l’avrebbe costretta a diventare una musulmana osservante, che l’avrebbe rapita per assoldarla all’Isis. Sono follie”.
Secondo un’ipotesi investigativa, Rosa sarebbe stata adescata da Ali Qasib sui social network per poi farla convertire all’islam e, infine, portarla in una nazione del medio oriente.