Il business dell’importazione del pesce, guadagni da 20mila euro per la camorra napoletana

Un affare da 20mila euro a settimana quello che il clan Mariano ha portato avanti per anni importando il pesce dalla Grecia. Il retroscena emerge dalle dichiarazioni dei collaboratori di giustizia Marco Mariano e Maurizio Overa. Dall’import – come riporta Il Roma – derivavano i soldi da riciclare in altre attività imprenditoriali e commerciali. Quello dell’importazione del pesce è uno degli affari che ha fatto fare molti soldi al clan, anche grazie all’evasione fiscale attraverso l’utilizzazione di diverse ditte.