11.8 C
Napoli
sabato, Febbraio 24, 2024
PUBBLICITÀ

Frequentava i ristoranti delle star e guidava auto di lusso, Notturno Jr ‘ucciso’ dalla bella vita

PUBBLICITÀ

Prende sempre più consistenza l’ipotesi che a decidere le sorti di Nicola Notturno, il 22enne ammazzato a Scampia tre giorni fa, siano stati debiti non onorati con un gruppo fornitore di droga, e non già – come ipotizzato in un primo momento – il pentimento dello zio Gennaro. E questo perché la famiglia Notturno, originaria di Barra e trasferitasi da una ventina di anni tra Secondigliano e Melito, si è dissociata dalla decisione del neo collaboratore di giustizia di passare dalla parte dello Stato.
Afferma infatti un investigatore a Stylo24: «La maggior parte dei parenti di Gennaro Notturno ha scelto di non seguire la “conversione esistenziale” del pentito, e per questo appare difficilmente comprensibile che Nicola Notturno possa essere stato ammazzato per vendetta». «L’uccisione di un parente di un collaboratore in un contesto del genere – continua – può sortire addirittura effetti opposti a quelli ricercati. Questo, i camorristi, lo sanno bene, e non farebbero mai un errore del genere».
Nicola Notturno aveva una movimentata e «affascinante» vita social: sul suo profilo Facebook ci sono tuttora le immagini delle serate in discoteca e quelle che lo ritraggono al volante di auto di lusso. Uno dei motti che il giovane boss postava sulla sua pagina Fb era una sorta di «manifesto criminale di famiglia».

Una cosa che suonava più o meno così: “Il nostro nome è brutto, ma il cognome dice tutto”.
I Notturno sono assurti ai disonori delle cronache giudiziarie durante la faida di Scampia, tra il clan Di Lauro e gli Scissionisti, come «braccio armato» – insieme ai Marino e agli Abete – dei padrini Cesare Pagano e Raffaele Amato; a loro volta un tempo fedelissimi di Ciruzzo ‘o Milionario – si legge su Stylo 24 – Una escalation mafiosa conseguita nel segno della droga, del sangue e del terrore. E, da qualche tempo, anche dei lutti.

PUBBLICITÀ
PUBBLICITÀ

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

PUBBLICITÀ

Ultime Notizie

Le parole choc di Olindo Romano: “Nessun rimorso per la strage di Erba, se lo meritavano”

Olindo Romano racconta la strage di Erba. E lo fa attraverso un racconto inedito andato in onda ieri sera...

Nella stessa categoria