Dai domiciliari al carcere di Poggioreale: finisce in cella un pasticciere-pusher di Giugliano

Salvatore Criscuolo, pregiudicato di 47anni, stava scontando, dal mese di aprile 2015, dapprima a Vercelli e poi in Giugliano in Campania (NA), una pena detentiva agli arresti domiciliari, perché responsabile del reato di produzione e traffico di sostanza stupefacente e, da ieri, gli agenti del Commissariato di P.S. “Giugliano-Villaricca” lo hanno arrestato.
L’uomo, infatti, era destinatario di un provvedimento di determinazione di pene concorrenti, emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Napoli, in quanto riconosciuto colpevole di reati vari.
I poliziotti, a colpo sicuro, lo hanno raggiunto in una villetta in Giugliano ove domiciliava, conducendolo alla Casa Circondariale di Poggioreale, da cui uscirà nel settembre 2021.
L’uomo fu arrestato due anni fa. Titolare di una pasticceria, che oltre

a sfogliatelle e babà vendeva anche cocaina. Criscuolo, dei Quartieri Spagnoli, è stato bloccato sabato scorso, dopo un inseguimento, mentre era in sella al suo scooter. Con se aveva circa 40 grammi di cocaina, buona parte nascosta negli slip, un bilancino di precisione e 120 euro in contanti.