Mugnano. Il destino di Palumbo nelle mani di Sarnataro, la maggioranza non fa sconti al suo assessore

Il sindaco Luigi Sarnataro deciderà la sorte ‘politica’ dell’assessore Dario Palumbo dopo le festività di Ognissanti. Il rappresentante in giunta della lista Città Ideale è osteggiato da gran parte della maggioranza dopo le sue esternazioni alla vigilia della festa del Sacro Cuore di Gesù, quando, in sintonia con il suo consigliere di riferimento Ciro Terribile, dichiarò: “Non rivedendomi nel programma arbitrariamente stilato dal Sindaco, seppur votato in Giunta per spirito di gruppo e innato senso di lealtà, ma soprattutto viste le tante immotivate polemiche e illazioni, ritengo necessario di rimettere nelle mani del dottore Luigi Sarnataro la delega relativa ai Festeggiamenti del Sacro Cuore”.

Palumbo potrebbe mantenere la poltrona qualora si scusasse pubblicamente per le sue esternazioni, ma le altre forze di maggioranza premono per il ritiro immediato delle deleghe all’assessore per poi valutarne un reintegro. Come tutti il consigliere Terribile attende la decisione della fascia tricolore, dopodiché deciderà se il suo futuro. Il consigliere d’opposizione Vincenzo Cardone ha dichiarato: “L’assessore Palumbo ha fatto una pessima figura perchè ha prima preso le distanze dal programma della Festa, successivamente si è vantato dell’esito. Secondo noi l’assessore dovrebbe dimettersi di sua iniziativa per mostrare dignità politica, diversamente dimostrerebbe soltanto attaccamento alla poltrona. Attendiamo con trepidazione i risvolti di questa vicenda”.