Girava armato tra Grumo e Sant’Antimo, fermato uomo vicino al clan Ranucci

A Grumo Nevano i militari della locale stazione hanno arrestato in flagranza per detenzione illegale di arma da fuoco clandestina e munizionamento il pluripregiudicato Rocco Cimmino ritenuto contiguo al clan Ranucci. L’uomo è stato controllato in Piazza Pasquale Miele, dopo aver tentato la fuga alla vista dei militari che lo bloccavano dopo un breve inseguimento. All’esito della perquisizione personale veniva sorpreso a detenere illegalmente una pistola beretta lckk. md. modello 950-bs-25, made in u.s.a., calibro 6.35, avente matricola bt 35194v (non presente nel catalogo nazionale armi), comprensiva di serbatoio

monofilare contenente nr. 5 (cinque) proiettili del medesimo calibro. L’arma e le munizioni sono state sottoposte a sequestro.