Rimpasto di giunta a Mugnano, Sarnataro assegna due nuove deleghe a Palumbo

cambio deleghe mugnano

Ieri il sindaco Luigi Sarnataro ha firmato un nuovo decreto di rimodulazione delle deleghe dei suoi assessori, dopo quello siglato appena 6 giorni prima. I cambiamenti riguardano il passaggio della gestione degli Alvei dall’assessore del Pd Ernestina Limongelli all’assessore Amatore; mentre all’assessore Dario Palumbo sono state assegnate le deleghe dei Campi da tennis e delle Sale polifunzionali

Ecco la suddivisione delle deleghe riportate nel nuovo decreto.

Il vicesindaco Franca Russo di MugnanoFutura gestirà Bilancio, Tributi, Patrimonio, Aziende e partecipazioni comunali, Reperimento risorse, Finanziarie extracomunali, Programmazione economica, Pubbliche affissioni, Imprenditoria giovanile e femminile, Periferie, Area cimiteriale.
Limongelli del Pd avrà l’incombenza dell’Urbanistica, Realizzazione parchi, Giardini e villette comunali, Piste ciclo pedonali, Illuminazione pubblica, Pianificazione territoriale, Decoro ed arredo urbano.
Le deleghe dell’esponente di Città Ideale Palumbo riguarderanno Turismo, Sport e Tempo Libero, Servizio civile, Marketing territoriale, Protezione Civile; Campi da tennis e sala polifunzionale.

L’assessore dell’Upm Valerio Capasso avrà le competenze dell’Ambiente, Guardie Ambientali Comunali Volontarie, Informatizzazione dell’Ente e innovazione tecnologica ed informatica, Fonti energetiche, Innovazioni tecnologiche ambientali, Affari generali, Adeguamento ed innovazione macchina comunale.

Vincenzo Massarelli manterrà le Attività produttive, Personale Polizia Municipale, Azienda Comune, Rapporti sindacali, Concertazione parti sociali, Trasporti, Viabilità, Segnaletica stradale, Parcheggi e strisce blu, Ufficio Giudice di Pace, Affari legali, Trasparenza e legalità.
All’assessore di Progetto Democratico Antonio Amatore sono stati conferiti i Lavori pubblici, strade, Sicurezza e ecoro Casa Comunale, Edilizia scolastica, Risorse e rete
idrica, Fognature, Alvei.
Valentina Canditone di Periferia Attiva gestirà le Politiche sociali, Politiche giovanili, Politiche dell’infanzia, Antiviolenza, Pari opportunità, Volontariato, Formazione lavoro e sviluppo, Cooperativismo, Piano sociale di zona.
La fascia tricolore conserverà le deleghe delle Politiche sanitarie, Igiene ambientale e sicurezza urbana, Anti randagismo, Comunicazione, Pubblica istruzione, Cultura, Eventi, Festa del Sacro Cuore, Associazionismo e rapporti pro loco, Toponomastica, Anticorruzione, Anti abusivismo e tutte le altre deleghe non assegnate