Molestie sessuali alle figlie della sua ex moglie, arriva la decisione della Cassazione per Corrado Gabriele

- Pubblicità -

Dice che era pronto a costituirsi se la Cassazione avesse confermato la pena, invece gli ermellini hanno annullato con rinvio la sentenza di secondo grado che lo condannava a 3 anni e 10 mesi di carcere per molestie sessuali. Come riporta Repubblica Napoli
l’ex assessore regionale Corrado Gabriele affronterà una nuova tappa del processo che lo vede imputato e condannato colpevole in primo e secondo grado. Secondo i giudici avrebbe
molestato, in almeno due occasioni, le figlie della sua ex moglie, una delle quali minorenne all’epoca dei fatti. In particolare, la suprema Corte annulla uno degli episodi contestati senza rinvio perchè prescritto. E rimanda tutto alla Corte di Appello per la rideterminazione della pena.

- Pubblicità -

Gabriele si è sempre proclamato innocente e nell’intervista rilasciata a Concita Sannino di Repubblica commenta così l’ultima decisione della Cassazione.

“Ho sempre avuto rispetto del lavoro della magistratura: per educazione, cultura e formazione politica. Ma ora sento di continuare ad urlare ai quattro venti la mia piena innocenza. Lo sanno anche i miei figli, Roberta, Fabio e Marta cui continuerò a dedicarmi incondizionatamente anche nel tempo che dovrò trascorrere in carcere”

- Pubblicità -