La rivolta dei pusher contro i De Micco: è guerra a Ponticelli tra il clan decimato dalla polizia e le nuove leve

- Pubblicità -

C’è un gruppo di ragazzi poco più che maggiorenni alla base della rivolta e della relativa faida in corso nel Lotto Zero di Ponticelli. Il gruppo di pusher si è ora ribellato e non vuole più pagare il ‘fisso’ ai Bodo, rendendosi di fatto autonomi con l’aiuto di ‘quelli di Barra’. Stanno affrontando la fazione dei De Micco, o meglio quello che ne resta dopo la maxi operazione della polizia ha messo dietro le sbarre buona parte del gruppo del quartiere napoletano, lasciando però un vuoto di potere che adesso i giovani ‘ex pusher’ vogliono colmare. Nelle palazzine è scontro a suon di stese e e di ritorsioni. Botte e risposte che hanno messo un intero quartiere in allarme per la paura che possa succedere – come già avvenuto – anche in pieno giorno.

- Pubblicità -

Come riporta Cronache della Campania, gli investigatori hanno elevato al massimo il livello di allerta nel quartiere, dove tutto può accadere.

- Pubblicità -